Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Saqqara: scoperta di 59 mummie e statue di divinità stupisce gli egittologi

© REUTERS / MOHAMED ABD EL GHANYL'Egitto annuncia la scoperta di 59 antichi sarcofagi conservati in buone condizioni
L'Egitto annuncia la scoperta di 59 antichi sarcofagi conservati in buone condizioni - Sputnik Italia
Seguici su
L'altopiano egiziano di Saqqara, che ospita centinaia di tombe e quasi una dozzina di antiche piramidi, è recentemente finito sotto i riflettori di un consorzio archeologico dopo che in un pozzo sono stati fatti alcuni ritrovamenti miracolosi.

Gli archeologi hanno scoperto 59 mummie in sarcofagi sigillati e quasi 30 statue di antiche divinità nella necropoli egizia di Saqqara nelle ultime settimane. Il ritrovamento ha contribuito a confermare "la ricchezza nascosta" del sito e "il suo significato come uno dei luoghi di sepoltura più importanti e duraturi dell'Egitto da oltre 3.000 anni", secondo il principale egittologo del mondo, Salima Ikram.

“Saqqara è conosciuta come una delle più ricche necropoli d'Egitto, con tombe qui risalenti a c. 2.800 a.C. nell'era romana", ha detto a SYFY WIRE Salima Ikram, illustre professore universitario e capo di egittologia presso l'Università americana del Cairo.

Si ritiene che i corpi mummificati siano quelli di funzionari di alto rango, sacerdoti compresi, in base alle decorazioni sulle loro bare, che sarebbero potuti essere sepolti più di 2.600 anni fa. Insieme ai sarcofagi, i ricercatori hanno anche scoperto 28 statuette del dio principale della necropoli Ptah-Sokar, la doppia divinità responsabile sia degli artigiani che dei morti.

© REUTERS / MOHAMED ABD EL GHANYL'Egitto annuncia la scoperta di 59 antichi sarcofagi conservati in buone condizioni
Saqqara: scoperta di 59 mummie e statue di divinità stupisce gli egittologi - Sputnik Italia
L'Egitto annuncia la scoperta di 59 antichi sarcofagi conservati in buone condizioni

Si sono anche imbattuti in una figura in bronzo di Nefertum, un dio che era adorato durante l'Antico Regno fino al tardo periodo dell'antico Egitto. Anche le sue statuette erano decorate con pietre preziose, hanno rivelato le autorità egiziane in seguito alla scoperta in ottobre.

"Nefertem era una divinità associata alla creazione e alla progenie di Ptah e Sekhmet, quindi i rituali di rinascita e resurrezione così come le feste di capodanno avrebbero avuto delle associazioni con lui", ha spiegato Ikram. “Ci sono centinaia di statue di Ptah-Sokar nei musei in Egitto e in tutto il mondo. Alcuni di loro avrebbero rotoli di papiro incisi con testi funerari posti all'interno di cavità nel corpo o nella base".

La statuetta di Nefertem apparentemente apparteneva al sacerdote Badi-Amon, secondo un'iscrizione sulla sua base, che avrebbe potuto essere una delle mummie scoperte dagli archeologi.

Per 5.000 anni di storia egiziana, il sito di Saqqara è servito da necropoli di Menfi, la prima capitale del paese. Situato a circa 30 chilometri a sud del Cairo, ospita almeno 11 piramidi e centinaia di tombe di re e altri funzionari della prima e della seconda dinastia. È anche la sede della leggendaria piramide a gradoni eretta per il re della terza dinastia Djoser.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала