Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Speranza agli italiani: Non siamo fuori la pandemia, non abbassiamo la guardia

© Foto : Filippo AttiliIl ministro della Salute Roberto Speranza durante l'incontro con le parti sociali per un confronto sui progetti di rilancio del Paese
Il ministro della Salute Roberto Speranza durante l'incontro con le parti sociali per un confronto sui progetti di rilancio del Paese - Sputnik Italia
Seguici su
La pandemia non è finita, le misure di contenimento non servono a limitare le libertà, solo così ne usciremo più forti dalla crisi sanitaria. E per il futuro serve un Patto Paese sulla Sanità, lo dice Speranza.

A chi pensa che “le misure di prevenzione siano soltanto lacci e lacciuoli dice una enorme sciocchezza”, dice il ministro della Salute Roberto Speranza parlando in videoconferenza all’evento ‘La sanità post Covid-19’ svoltasi a Catania, al teatro Bellini.

“Soltanto un Paese sicuro può correre più veloce e ripartire con più energia e determinazione”, ha detto Speranza.

Il ministro ha ricordato a tutti che “non siamo fuori dalla fase più difficile”, le misure di sicurezza vanno mantenute e va fatto con “determinazione per poter continuare ad avere ancora numeri meno alti di quelli che si registrano in altri paesi europei.”

Una nuova sanità in Italia

Speranza parla anche del dopo, che è poi il tema dell’evento organizzato a Catania.

E per il dopo delinea la promessa di una sanità che si fa prossima ai cittadini, con “un sistema sanitario che si avvicina ai problemi reali delle persone. Una rete dal basso”, dice Speranza.

Luigi Di Maio alla cerimonia inaugurale della 31ª edizione di Milano Unica  - Sputnik Italia
Di Maio su picco covid in Europa: serve il Recovery Fund

Bisogna però agire tutti insieme e costituire “un grande Patto Paese perché il futuro del nostro Paese passa per il suo sistema sanitario nazionale”.

La lezione della pandemia

“La lezione del coronavirus ci dice che il sistema sanitario nazionale è la cosa più importante che abbiamo.”

E ciò significa che bisogna riprendere gli investimenti afferma il ministro Speranza, nuovi fondi da mettere nella sanità pubblica per “cambiare marcia”.

Per fare ciò “dobbiamo usare tutti gli strumenti che abbiamo per mettere benzina nel sistema sanitario nazionale”, anche se nella maggioranza di governo non tutti sono d’accordo con l’utilizzare tutti gli strumenti economici disponibili.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала