Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Democratici USA vogliono commissione per valutare le capacità mentali del presidente

© REUTERS / CARLOS BARRIAUS President Donald Trump wears a protective face mask during a tour of the Fujifilm Diosynth Biotechnologies' Innovation Center, a pharmaceutical manufacturing plant where components for a potential coronavirus disease (COVID-19) vaccine candidate are being developed, in Morrisville, North Carolina, U.S., July 27, 2020
US President Donald Trump wears a protective face mask during a tour of the Fujifilm Diosynth Biotechnologies' Innovation Center, a pharmaceutical manufacturing plant where components for a potential coronavirus disease (COVID-19) vaccine candidate are being developed, in Morrisville, North Carolina, U.S., July 27, 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente della Camera Nancy Pelosi e il membro del Congresso democratico del Maryland Jamie Raskin hanno annunciato giovedì che avrebbero introdotto una legislazione per istituire una commissione incaricata di valutare la capacità mentale e fisica del presidente di ricoprire il suo incarico.

Pelosi e Raskin hanno detto che venerdì terranno una conferenza stampa annunciando l'introduzione di una Commissione sulla capacità del presidente di mantenere i poteri e i doveri del suo incarico.

L'annuncio è stato fatto in un avviso stampa affermando che la commissione e il processo sono "richiesti nel 25° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti per consentire al Congresso di garantire una leadership efficace e ininterrotta nella più alta carica del ramo esecutivo del governo".

Il venticinquesimo emendamento è stato ratificato nel 1967 dopo l'assassinio del presidente degli Stati Uniti John F.Kennedy nel 1963 per stabilire un percorso ordinato di successione nel caso in cui il presidente muoia o diventi incapace di svolgere le proprie funzioni, come quando soffre di una malattia.

La sezione 4 dell'emendamento descrive il processo in cui altri politici possono determinare insieme che il presidente non è idoneo a svolgere le funzioni di ufficio e procedere per rimuoverlo dall'incarico, processo avviato dal "Vice Presidente e dalla maggioranza di uno dei due principali funzionari dei dipartimenti esecutivi o di qualsiasi altro organo che il Congresso possa prevedere per legge".

​La questione dell'idoneità del presidente degli Stati Uniti Donald Trump a ricoprire una carica è stata nuovamente esaminata dopo che è risultato positivo al COVID-19 la scorsa settimana, che lo ha costretto a trascorrere diversi giorni al Walter Reed National Military Medical Center di Bethesda, Maryland, e di ricevere una serie di farmaci e persino ossigeno supplementare per un breve periodo di tempo. Trump non ha passato l'autorità esecutiva al vicepresidente Mike Pence durante quel periodo, ma i sintomi della malattia e i potenziali effetti collaterali dei farmaci che stava assumendo hanno portato molti a mettere in dubbio la sua capacità di fare il suo lavoro.

Giovedì, Pelosi ha notato che venerdì "parleremo del 25° emendamento". Trump ha risposto alla notizia in un tweet furioso.
"La pazza Nancy è quella che dovrebbe essere sotto osservazione", ha detto Trump. "Non la chiamano pazza per niente!"

​L'anno scorso, l'ex direttore a interim dell'FBI Andrew McCabe ha rivelato in "60 Minutes" della CBS che nel maggio 2017 che, dopo che Trump ha licenziato l'allora direttore dell'FBI James Comey, lui e l'allora vice procuratore generale Rod Rosenstein hanno esplorato brevemente l'utilizzo del 25 ° emendamento per rimuovere Trump dall'ufficio. Dopo che Trump ha nominato Robert Mueller a capo delle indagini del Russiagate dell'FBI otto giorni dopo, la loro preoccupazione è stata in qualche modo attenuata.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала