Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Biden rimprovera Trump per il silenzio sulla crisi bielorussa

© AP PhotoJoe Biden e Donald Trump candidati alla Casa Bianca
Joe Biden e Donald Trump candidati alla Casa Bianca - Sputnik Italia
Seguici su
Il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti, Joe Biden, ha criticato l'attuale presidente e il suo rivale alle elezioni di novembre, Donald Trump, per il suo silenzio sulla crisi politica in Bielorussia.

In una dichiarazione sul suo sito web, il politico ha sottolineato che da più di sei settimane il popolo bielorusso "affronta coraggiosamente un dittatore", ma le sue "pacifiche espressioni di libertà" e "le richieste di nuove elezioni" sono state represse "con brutale violenza" del presidente Alexander Lukashenko.

"Mercoledì Lukashenko si è insediato tramite una finta cerimonia che le democrazie di tutto il mondo si sono rifiutate di riconoscere, tenendo leader come Svetlana Tikhanovskaya e Maria Kolesnikova in esilio o in prigione. Tuttavia, il presidente Trump si rifiuta di condannare le azioni di Lukashenko o di offrire il suo sostegno personale al movimento per la democrazia", ha detto Biden.

Il candidato democratico ha promesso che se vincerà le elezioni presidenziali, difenderà "i nostri valori democratici" e sosterrà "coloro che li condividono", dichiarando che oggi sarà con il popolo bielorusso.

"Ancora una volta, chiedo l'immediato rilascio di tutti i prigionieri politici in Bielorussia... Invito coloro che occupano posizioni di potere nel paese a riconoscere la necessità di nuove elezioni che siano veramente libere ed eque", ha detto.

Alexander Lukashenko, al potere dal 1994, ha prestato giuramento per il suo sesto mandato presidenziale il 23 settembre in una cerimonia senza preavviso o trasmissione in diretta.

Dopo l'insediamento di Lukashenko, il cosiddetto Consiglio di coordinamento, che riunisce ampi settori dell'opposizione bielorussa, ha indetto una protesta a tempo indeterminato.

Lukashenko ha vinto le elezioni presidenziali il 9 agosto, ottenendo oltre l'80,1% dei voti.

L'opposizione ha denunciato numerose irregolarità elettorali e ha chiesto la ripetizione delle elezioni, opzione che Lukashenko ha escluso.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала