Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Aggressore entra in casa di Eminem, "era lì per uccidere" il rapper - Agente di polizia

Seguici su
Ad aprile, verso le quattro del mattino, il ventiseienne Matthew David Hughes si è intrufolato nella casa di Eminem, rompendo una finestra della cucina con una pietra.

Durante il processo, iniziato mercoledì, sono stati presentati nuovi dettagli sull'irruzione in casa di Eminem.

Secondo il poliziotto di Clinton Township Adam Hackstock, il rapper pensava che suo nipote fosse in casa, ma si è scoperto che si trattava di uno sconosciuto, in seguito identificato come Matthew Hughes, che era un senzatetto, secondo il procuratore Paul Bukowski.

"Quando il rapper gli ha chiesto perché fosse lì, gli è stato detto dal signor Hughes che era lì per ucciderlo", ha detto Adam Hackstock durante un esame preliminare presso il tribunale distrettuale della contea di Macomb, come citato da Fox News.

Eminem non si è recato in tribunale, ma il suo avvocato ha guardato il procedimento tramite video.

Secondo la decisione della corte, la cauzione di Matthew Hughes è stata fissata a $ 50.000, molto più di quanto possa permettersi.

L'intruso, il ventiseienne Matthew David Hughes del Michigan, rischia fino a 20 anni di carcere per violazione di domicilio e cinque anni per danneggiamento doloso.

L'incidente è avvenuto il 6 aprile 2020 quando Matthew Hughes ha fatto irruzione nella casa di Eminem attraverso la finestra della cucina. L'allarme ha svegliato Eminem, dopo di che ha trovato Hughes nel suo soggiorno e ha immediatamente chiamato la sicurezza.

In precedenza una donna russa ha smembrato il marito rapper.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала