Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Solo il 21% degli americani sarebbe d'accordo a farsi vaccinare contro il COVID-19 - Sondaggio

© Foto : RDIFProduzione del vaccino russo contro il coronavirus
Produzione del vaccino russo contro il coronavirus - Sputnik Italia
Seguici su
Solo circa un quinto degli americani si farebbe vaccinare se fosse disponibile un vaccino contro il COVID-19, risulta da un nuovo sondaggio YouGov condotto per la CBS.

Se un vaccino contro il coronavirus diventasse disponibile negli Stati Uniti a costo zero, il 58% degli intervistati afferma che lo prenderebbe in considerazione ma aspetterebbe di vedere cosa succede agli altri prima di farselo inoculare, lo mostrano i dati del sondaggio, pubblicati domenica. Questo è il sette per cento in più rispetto a luglio.

Solo il 21% degli elettori a livello nazionale afferma che si farebbe vaccinare il prima possibile se ne fosse disponibile uno, dal 32% alla fine di luglio. Un altro 21% afferma che non si vaccinerebbe affatto contro il coronavirus, rispetto al 17% di luglio.

Più del 60% degli intervistati afferma di ritenere che sarebbe affrettato approvare il vaccino se fosse rilasciato quest'anno. Più repubblicani (52%) pensano che se un vaccino diventasse disponibile quest'anno, lo considererebbero un risultato scientifico piuttosto che un qualcosa di affrettato, rispetto al 23% dei democratici. Più del 70% dei Democratici pensa che sarebbe una cosa affrettata (rispetto al 48% dei Repubblicani).

Solo il 54% degli americani afferma di fidarsi dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie per informazioni accurate sul coronavirus. A marzo, questa cifra era dell'86%.

Il New York Times ha riferito all'inizio di questo mese che il Centro Statunitense per la prevenzione il controllo delle malattie aveva allertato i funzionari della sanità pubblica negli Stati Uniti in tutti i 50 stati e cinque grandi città che avrebbero dovuto essere pronti per iniziare a distribuire un nuovo vaccino COVID-19 entro la fine di ottobre o all'inizio di novembre.

In precendenza la Russia ha registrato il primo vaccino contro il coronavirus al mondo, il quale è stato fortemente criticato dalla comunità internazionale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала