Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il futuro di Air Italy: costola di Alitalia o compagnia pubblico-privata

© FotoUn aereo Air Italy all'aeroporto di Olbia
Un aereo Air Italy all'aeroporto di Olbia - Sputnik Italia
Seguici su
Si apre la seconda fase della vertenza Air Italy, quella in cui si deciderà sul destino della compagnia aerea, e si ipotizza l'ingresso della regione Sardegna nella compagine azionaria.

Con la firma dell'accordo per la cassa integrazione e le altre misure a sostegno dei 1.453 lavoratori, arrivato venerdì pomeriggio dopo un braccio di ferro durato settimane, si è chiusa la prima fase della vertenza Air Italia. Nella seconda fase verrà delineato il futuro della compagnia sarda. 

Aereo Air Italy - Sputnik Italia
Air Italy resta a terra, stop della licenza per la compagnia
Per la compagnia si profilano due soluzioni. La prima potrebbe essere quella di entrare nella NewCo Alitalia e divenirne una costola. L'altra sarebbe quella di una nuova compagnia pubblico-privata, con un possibile ingresso delle regioni. E c'è chi auspica - anche fra i sindacati - l'entrata in scena della Sardegna, ritenuta un player indispensabile. 

"E' indispensabile che la Regione Sardegna entri nella compagine azionaria della new-co è questo sarà quello che chiederà negli incontri che si svolgeranno a breve con i massimi vertici della regione Sardegna, dal Governatore all'Assessore Regionale dei Trasporti all'Assessora Regionale del Lavoro", dice Arnaldo Boeddu (CGIL), citato da Il Sole 24 ore. 

Intanto, dopo il lockdown e la moratoria di 60 giorni del Cura Italia, è stato nuovamente scongiurato il licenziamento dei quasi 1.500 dipendenti Air Italy, che saranno coperti per dieci mesi dalla Cig e poi dalla Naspi. Un paracadute della durata complessiva di 30 mesi.

Il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Paola de Micheli ha deifnito l'accordo di venerdì un primo passo per tutelare le professionalità. 

​ "Nei prossimi mesi continueremo a lavorare per trovare risposte ai bisogni dei lavoratori", ha aggiunto. 

Il 25 agosto l'Enac è arrivata la sospensione la licenza di trasporto aereo di Air Italy, che dal primo marzo ha cessato la propria attività. 

Per il governatore della Sardegna, Christian Solinas, è necessario che le "professionalità e risorse riconosciute vengano inserite in un piano industriale coerente che valorizzi sia i collegamenti di medio e lungo raggio sia quelli di corto raggio che mettano al centro la nostra Isola e la continuità territoriale", riporta il Sole 24Ore. 

"La Regione - conclude - resta e si conferma parte attiva nel processo del rilancio industriale della compagnia aerea e delle professionalità a essa legate, utile alla valorizzazione economica e sociale di un intero territorio".

Il fallimento Air Italy

Lo scorso 11 febbraio 2020 l'Assemblea degli Azionisti di Air Italy ha deliberato lo scioglimento della società e la liquidazione volontaria della stessa. L'ultimo volo Air Italy è stato il IG996, operato sulla rotta Malè-Milano Malpensa il 26 febbraio 2020.

L’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, ha sospeso la licenza di trasporto aereo di Air Italy lo scorso 25 agosto. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала