Telefonata tra Lukashenko e Putin: discussa la situazione in Bielorussia

© Sputnik . Grygory Sisoev / Vai alla galleria fotograficaPresidenti della Russia e Bielorussia Vladimir Putin e Alexander Lukashenko, il 29 dicembre 2019
Presidenti della Russia e Bielorussia Vladimir Putin e Alexander Lukashenko, il 29 dicembre 2019 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
I presidenti di Bielorussia e Russia Alexander Lukashenko e Vladimir Putin hanno tenuto una conversazione telefonica, durante la quale hanno discusso di "questioni di attualità" e della situazione in Bielorussia, riferisce il canale di stato Belarus 1.
"I leader hanno discusso tutte le questioni di attualità di oggi. Inoltre, hanno toccato la situazione generale in Bielorussia", ha detto la televisione di stato in un comunicato.

I presidenti di Russia e Bielorussia hanno anche deciso di tenere un incontro a Mosca nelle prossime settimane, ha riferito il servizio stampa del Cremlino.

"Si è deciso di tenere un incontro a Mosca nelle prossime settimane", dice il messaggio.

Durante la conversazione telefonica, hanno confermato la loro disponibilità reciproca a rafforzare ulteriormente l'alleanza russo-bielorussa.

"È stata confermata la disposizione reciproca per rafforzare ulteriormente l'alleanza russo-bielorussa ed espandere la cooperazione reciprocamente vantaggiosa in tutte le aree", afferma la dichiarazione.

Un altro motivo della chiamata è stato il compleanno del capo dello stato bielorusso: Lukashenko oggi compie 66 anni. Il presidente russo si è congratulato con il suo omologo bielorusso per il suo compleanno.

Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko interviene al comizio a suo sostegno a Minsk - Sputnik Italia
Lukashenko promette ritorsioni in caso di sanzioni alla Bielorussia

Ieri Putin ha detto che la Russia riconosce la legittimità delle elezioni presidenziali del 9 agosto in Bielorussia.

Giovedì, Putin ha dichiarato in un'intervista alla stampa nazionale di aver messo insieme una riserva di agenti delle forze dell'ordine per fornire assistenza alla Bielorussia in caso di necessità, su richiesta di Lukashenko. Questa, evidenza Putin, sarebbe tuttavia l'ultima risorsa a cui ricorrere nel caso in cui le forze estremiste in Bielorussia approfittassero della situazione attuale per innescare disordini e disordini.

Le proteste di massa dell'opposizione sono scoppiate in tutta la Bielorussia a seguito delle elezioni presidenziali del 9 agosto che hanno visto la rielezione del presidente Alexander Lukashenko per un sesto mandato. Mentre le autorità elettorali sostengono che Lukashenko abbia raccolto oltre l'80% dei voti, l'opposizione insiste che la sua principale contendente, Svetlana Tikhanovskaya, abbia vinto le elezioni. I dati dell'opposizione accusano anche le forze di sicurezza di ricorrere a violenze eccessive durante le proteste.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала