Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti a Lampedusa, altri 450 arrivi: cittadini pronti allo sciopero - Video

Seguici su
Il sindaco di Lampedusa è pronto a indire lo sciopero generale dell'isola, mentre ulteriori 450 migranti sono giunti durante la notte, salvati dalla Guardia Costiera e dalla Guardia di Finanza.

Un’isola pronta allo sciopero generale con a capo il sindaco Totò Martello che si dice pronto lui stesso a indirlo.

Questa notte ulteriori 450 migranti sono giunti a bordo di un solo barcone scortato nel porto dell’isola siciliana dalla Guardia Costiera e da imbarcazioni della Guardia di Finanza.

Le unità navali italiane hanno evitato un’altra tragedia scongiurando che il barcone si ribaltasse scosso dal mare mosso.

Ma Lampedusa nelle ultime 24 ore ha già contato ulteriori 500 migranti e l’hotspot accoglie in totale 1.500 persone, che con i nuovi arrivi porterà il centro a circa 2.000: ne può ospitare poche centinaia.

Blocchi dei cittadini

Un drappello di cittadini guidato dall’ex senatrice della Lega Angela Maraventano, non nuova a questo tipo di azioni, ha provato ad ostacolare i mezzi di soccorso che giungevano sul porto dell’isola.

Salvatore Martello - Sputnik Italia
Sindaco di Lampedusa: "Sorprende che Salvini venga adesso e non quando era ministro dell'Interno"

Ma è l’intera popolazione dell’isola sicula ad essere ormai insofferente e stanca. Alla perenne emergenza dei migranti si è aggiunta quest’anno l’emergenza sanitaria che ha in qualche modo fatto raggiungere il punto di non ritorno.

Sindaco Lampedusa scrive alla Tunisia

Come riporta l’Ansa, il sindaco di Lampedusa Totò Martello è arrivato a scrivere al presidente della Tunisia Kasis Saied, minacciando che i tunisini li avrebbe riportati a Tunisi lui stesso a bordo della sua barca personale.

Una presa di posizione che evoca film visti negli ultimi anni come ‘Contromano’ di Antonio Albanese, ma qui non c’è ironia e comicità, solo realtà. Una lettera, inoltre, che rischia anche di creare problemi diplomatici all’Italia, ma che allo stesso tempo rende l’idea del grado di esasperazione a cui sono arrivati gli italiani di Lampedusa.

Musumeci: siamo abbandonati

Il presidente di Sicilia, Nello Musumeci, dopo l’impugnazione della sua ordinanza, cancellata dal TAR, si arrabbia con il Governo che non interviene.

Perché non interviene il governo centrale? Si domandava Musumeci ieri, ma oggi ci sono già 450 nuovi migranti da gestire.

Video
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала