Una medicina per gatti si è dimostrata efficace contro il coronavirus

© AFP 2022 / Noel CelisКитаянка Wu Qiuqiao с своей наряженной кошкой Liu Li в провинции Хунань
Китаянка Wu Qiuqiao с своей наряженной кошкой Liu Li в провинции Хунань - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
I farmaci per la peritonite virale nei gatti possono sopprimere l'enzima necessario per la riproduzione del coronavirus. Questa è la conclusione raggiunta dai biologi canadesi guidati dalla professoressa dell'Università di Alberta, Joanna Lemieux.

I risultati della particolare ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications.

I farmaci in questione sono il preparato chiamato GC376 e il GC373. Sono brevi catene di due diverse molecole organiche che possono essere incorporate nell'enzima virale Mpro, il quale svolge un ruolo importante nella formazione di nuove cellule virali. Gli scienziati hanno deciso di testare se questi farmaci fossero capaci di sopprimere la moltiplicazione del SARS-CoV-2 nelle cellule umane.

Per fare ciò, i ricercatori hanno estratto l'enzima Mpro dalle cellule infettate dal coronavirus e hanno provato a combinarlo con le molecole GC376 e GC373. Si è scoperto che "aderivano" insolitamente bene alla proteina, bloccandone il lavoro. Inoltre, hanno avuto un effetto molto più forte sulla proteina SARS-CoV-2 che sull’enzima simile dell'agente eziologico della SARS, il SARS-CoV-1.

Gli esperimenti hanno dimostrato che anche piccole dosi di entrambi questi farmaci sono capaci di bloccare la moltiplicazione del coronavirus, con una efficacia rivelatasi maggiore per il GC376.

Secondo gli scienziati canadesi sarebbe opportuno eseguire studi clinici con il GC376 e il GC373 sui pazienti il ​​prima possibile per combattere il coronavirus.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала