Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziato russo prevede la fine della pandemia COVID-19 non prima dell’estate 2021

© Sputnik . Tatyana Volobueva / Vai alla galleria fotograficaUn tram a Milano
Un tram a Milano - Sputnik Italia
Seguici su
La pandemia di Coronavirus continua in tutto il mondo ed il ritorno alla vita normale sarà possibile tra poco meno di un anno. La stima arriva analizzando i dati sulla diffusione del covid e lo storico di altre pandemie.

Il ritorno alla vita normale dopo la pandemia del coronavirus sarà possibile a metà 2021, ritiene professore Mikhail Paltsev, accademico dell’Accademia russa delle scienze e direttore del Centro di immunologia e biomedicina molecolare presso l'Università statale di Mosca.

"Se partiamo dal presupposto che il tasso di incidenza da COVID-19 sia diminuito in estate, e ci sono motivi di presumere che esso aumenterà in autunno, allora sì, ci saranno tre stagioni: primavera, autunno, primavera (...) Entro l'estate del prossimo anno torneremo alla vita normale ", cita le sue parole la pagina Facebook “StopCoronavirus.RF”.

Paltsev ha ricordato che storicamente tutte le epidemie di virus passavano in tre ondate.

  1. La prima è abbastanza forte
  2. la seconda è ancora più potente;
  3. La terza, al contrario, è più debole, poiché il corpo ha già imparato a combattere le infezioni.

Come esempio l'accademico ha citato l’influenza spagnola che nel periodo dal gennaio 1918 al dicembre 1920 fece 50 milioni di morti.

Il presidente Jair Bolsonaro assieme al figlio Flavio e al ministro delle Infrastrutture  Tarcisio Gomes de Freitas - Sputnik Italia
Coronavirus, Oms registra un rallentamento della pandemia nel mondo
Lo scienziato ha affermato che l'immunità del gruppo inizia a formarsi quando circa il 60% della popolazione si è guarito dalla malattia e quando viene raggiunto il 95%, il virus muore. Paltsev ha precisato che è una teoria, ma anche i medici praticanti condividono questa opinione.

L'accademico ha aggiunto che è un virus nuovo, perciò occorre studiarlo e osservare le statistiche.

Covid nel mondo da marzo ad oggi

L'11 marzo l'Organizzazione Mondiale della sanità ha dichiarato ufficialmente ‘pandemia’ il dilagare della nuova infezione da coronavirus COVID-19. Secondo gli ultimi dati dell'OMS, nel mondo sono stati rilevati oltre 23,7 milioni di casi di infezione e sono morte oltre 814 mila persone.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала