Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nel centro di Minsk nuovi fermi durante una manifestazione dell'opposizione

© Sputnik . Viktor Tolochko / Vai alla galleria fotograficaLe forze dell'ordine durante una protesta a Minsk.
Le forze dell'ordine durante una protesta a Minsk. - Sputnik Italia
Seguici su
Nella capitale bielorussa una manifestazione dell’opposizione si è conclusa con degli arresti, riferisce Sputnik Belarus.

Le forze speciali OMON sono arrivate a Piazza Indipendenza, nel cuore di Minsk, dove si stava svolgendo una manifestazione non autorizzata dell’opposizione. Mentre i poliziotti iniziavano a circondare la piazza diversi tra i manifestanti si sono affrettati per abbandonarla.

La circolazione automobilistica sul limitrofo corso dell’Indipendenza è stata bloccata dalla polizia stradale, e in seguito dalla piazza si sono diretti autobus e camion della polizia.

Come riferito da un inviato di Sputnik, nel centro di Minsk si registrano problemi di copertura della rete telefonica.

Alcune persone sono state fermate, le forze dell'ordine non hanno però reso noto il numero preciso. Il corrispondente ne ha contate una ventina.

In precedenza, era stata trasmessa una registrazione che informava il pubblico attraverso gli altoparlanti dell'edificio di fronte alla piazza che la manifestazione non era autorizzata e che i partecipanti erano passibili di sanzioni.

Elezioni presidenziali e proteste in Bielorussia

Il 9 agosto si sono tenute le elezioni presidenziali in Bielorussia. Secondo il Comitato Elettorale Centrale, il capo di Stato, Alexander Lukashenko, ha guadagnato l'80,1% dei consensi, seguito da Svetlana Tikhanovskaya con il 10,12%. L'opposizione non ha riconosciuto questi risultati e la stessa Tikhanovskaya è partita per la Lituania.

Da più di due settimane nel Paese si svolgono proteste non autorizzate contro i risultati delle votazioni. Nei primi giorni, i manifestanti sono stati dispersi, con le forze di sicurezza che hanno usato gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti e proiettili di gomma.

Domenica a Minsk e in alcune città della Bielorussia si sono svolte manifestazioni di protesta per il 15° giorno dopo le elezioni presidenziali con i manifestanti che si sono fermati a poche decine di metri dal cordone allestito dalle forze di sicurezza lungo l'intera larghezza del viale nei pressi del Palazzo dell'Indipendenza, residenza del Presidente, continuando a cantare slogan contro l'attuale capo di stato bielorusso.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала