Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Flavio Briatore è stato ricoverato a Milano per aver contratto il COVID

© AP Photo / Luca BrunoImprenditore italiano Flavio Briatore
Imprenditore italiano Flavio Briatore - Sputnik Italia
Seguici su
Flavio Briatore è stato ricoverato al San Raffaele di Milano da lunedì per aver contratto il COVID-19.

L'imprenditore Flavio Briatore è stato ricoverato al San Raffaele di Milano per aver contratto il coronavirus. Secondo le ultime notizie non si troverebbe in terapia intensiva ma le sue condizioni sarebbero state definite come "serie".

In precedenza lo stesso Briatore aveva fortemente criticando il governo in merito alla chiusura delle discoteche relativa alle misure per evitare la diffusione del coronavirus.

Le critiche di Briatore al governo

“Questi qui sono degli incapaci: anche quando hanno riaperto dopo il lockdown avevano ideato delle misure che di fatto impedivano ai ristoranti di lavorare come il plexiglass o i tre metri tra i tavoli”, ha affermato in precedenza Briatore in riferimento alla decisione del governo di chiudere le discoteche.

Se chiudi i locali ai giovani, “non è che rimangono a casa” dice. E si poteva invece fare come abbiamo fatto noi al "Billionaire", la sua discoteca Vip, dove si facevano i test sierologici e i tamponi ai dipendenti.

La chiusura delle discoteche e la reintroduzione delle mascherine all'aperto

Il ministro della Salute Roberto Speranza il 16 agosto ha disposto con ordinanza la chiusura delle discoteche in tutta Italia, anche nelle regioni “reticenti”, a partire dal 17 agosto.

“Sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso”, si legge nell’ordinanza appena emanata riportata dal Corriere e che sarà trasmessa agli organi di controllo e quindi pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Non solo, l’ordinanza stabilisce anche la reintroduzione dell’obbligo della mascherina su tutto il territorio nazionale dalle ore 18.00 alle ore 6.00, “negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale”, si legge nell’ordinanza.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала