Ordinanza Musumeci, Viminale chiede sforzo comune delle istituzioni e leale collaborazione

CC BY-SA 3.0 / Dguendel / Il Palazzo del Viminale
Il Palazzo del Viminale  - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il Viminale risponde a Musumeci sull'ordinanza e chiede collaborazione istituzionale secondo i principii della Costituzione italiana. Intanto a Lampedusa altri 58 positivi.

Dopo la risposta ufficiosa di ieri all’ordinanza del governatore Musumeci che impone entro oggi lo sgombero degli hotspot siciliani, arriva la risposta ufficiale del Viminale che con tono diplomatico richiede a tutte le istituzioni uno sforzo comune “secondo il principio costituzionale di leale collaborazione”.

Il Ministero dell’Interno usa un tono che evita lo scontro istituzionale con la Regione Siciliana, ma non evita di ritenere la collaborazione tra le istituzioni che compongono lo Stato come “più che mai indispensabile” in questa situazione.

Il Viminale ricorda nel comunicato emanato lunedì 24 agosto che “da luglio scorso sono stati trasferiti in altre regioni circa 3.500 migranti sbarcati sulle coste siciliane e ospitati nei centri di accoglienza dell'isola”.

La sicurezza sanitaria garantita

Anche sotto il profilo della sicurezza sanitaria il Ministero dell’Interno ricorda che è un obiettivo prioritario del Viminale garantirla alle comunità locali. Ed è per questo motivo che è stata stipulata una convenzione con la Croce rossa italiana (Cri) che si occupa ora di effettuare il tampone rinofaringeo direttamente a Lampedusa.

La risposta di Musumeci

Il governatore della Regione Siciliana Nello Musumeci aveva già risposto ieri ai richiami trapelati dal Viminale, che ricordavano come la materia migranti sia di esclusiva competenza dello Stato e non delle Regioni.

Questa mattina il presidente della Sicilia è tornato sulla questione ricordando che la scorsa notte sono state confermate 58 persone positive tra quelle presenti a Lampedusa.

“Ulteriore dimostrazione che la mia ordinanza interviene su materia sanitaria e non sulla politica migratoria. Dal Viminiale attendiamo risposte, non altro. Alle 11 incontrerò la stampa. Potrete seguire in diretta. A più tardi.”
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала