Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero Difesa russo pubblica video di esercitazioni navali vicino la Crimea - Video

© Sputnik . Vasily Batanov / Vai alla galleria fotograficaSmall missile ship Mirazh of the Russian Black Sea Fleet
Small missile ship Mirazh of the Russian Black Sea Fleet - Sputnik Italia
Seguici su
Più di 30 navi da guerra e imbarcazioni di supporto della flotta del Mar Nero hanno preso parte alle esercitazioni che si sono svolte sotto gli ordini del comandante in capo della Marina militare russa, l'ammiraglio Nikolay Yevmenov.

Il ministero della Difesa russo ha pubblicato un video sulle esercitazioni della flotta del Mar Nero condotte tra Novorossiysk (regione di Krasnodar) e Sebastopoli (Crimea) tra il 19 e 21 agosto. Proprio Sebastopoli ospita la base principale della flotta.

Nel video vengono messi in mostra alcuni aspetti delle esercitazioni che includevano operazioni di perforazione, ricerca e supporto al soccorso per le forze navali in una specifica area, nonché controlli e pattugliamenti di difesa contro azioni di sabotaggio navale e sottomarini.

​A Novorossiysk e Sebastopoli "le esercitazioni navali per il supporto speciale delle azioni delle forze della flotta si sono svolte sotto gli ordini del comandante in capo della Marina russa", si legge nel tweet.

L'andamento delle esercitazioni è stato apprezzato dal comandante della Marina russa, l'ammiraglio Nikolai Yevmenov, che nella giornata di ieri aveva detto ai giornalisti che le manovre militari indicavano la capacità della flotta del Mar Nero di far fronte a "molti compiti".

"Durante le esercitazioni, abbiamo assistito a tutti i tipi di supporto logistico sia a terra che in mare, nonché l'evacuazione del personale dal mare, sia con navi di superficie che con gli elicotteri, così come l'implementazione di compiti di combattimento", ha sottolineato Yevmenov.

Oltre 30 navi da guerra, mezzi navali e navi di supporto della flotta del Mar Nero, insieme agli elicotteri Ka-27 e Mi-8 e agli aerei anfibi Be-12 dell'aviazione navale hanno preso parte alle suddette esercitazioni.

Ricordiamo che durante agosto in più di un'occasione sono stati individuati dai radar russi aerei militari di ricognizione stranieri, tra cui uno della Marina Militare italiana, in avvicinamento ai confini russi nella zona del Mar Nero, costringendo i militari russi a far decollare caccia per intercettare e far cambiare rotta ai suddetti velivoli.

Video

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала