Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Meeting di Rimini, Toti: ‘Sto diventando più federalista che autonomista’

© Sputnik . Evgeny UtkinGiovanni Toti, governatore della Liguria
Giovanni Toti, governatore della Liguria - Sputnik Italia
Seguici su
Giovanni Toti dal Meeting di Rimini 2020 invia al governo centrale la sua idea di autonomia regionale e afferma che queste ultime sono molto più capaci ed efficienti dello Stato.

Il Presidente della Regione Puglia Giovanni Toti si confessa al Meeting di Rimini 2020 e al termine dei suoi 5 anni di governo afferma di essere diventato “più federalista che autonomista”.

Un cambio dovuto alla maturazione di una visione diversa sul funzionamento degli organi di governo, così Toti oggi è convinto che sia “più efficiente il sistema delle Regioni e dei Comuni che non quello del governo centrale”, anche perché il sistema politico si è stabilizzato maggiormente e ha consentito “una elevazione qualitativa del sistema” afferma Toti.

E poi “non è vero che siamo enti di spesa – prosegue Toti sottointendendo le Regioni – perché da alcuni anni abbiamo avanzi di bilancio come obbligo di legge mentre lo Stato può fare debito come meglio crede”.

Sul Ponte Morandi

“Le burocrazie nazionali hanno fatto cadere il ponte Morandi, quelle regionali lo hanno ricostruito, perché il sistema regionale è più efficiente. Serve gigantesca autonomia ai territori, perché così si sviluppano le specificità e tutto il Paese ne trarrà giovamento”, afferma Giovanni Toti delineando il suo futuro per i territori regionali italiani.

L’intervento di Zaia

“La storia d’Italia è quella dell’ufficio complicazioni affari semplici, io resto dell’idea che l’autonomia sia l’unica via d’uscita. È un’assunzione di responsabilità”, ha aggiunto poi Luca Zaia presidente del Veneto e collegato in videoconferenza con l’evento del Meeting di Rimini appositamente dedicato alle regioni e al futuro dell’autonomia.

Meeting per l'amicizia fra i popoli

Il Meeting per l'amicizia fra i popoli, noto anche come Meeting di Rimini, è un evento che si svolge ogni anno organizzato dai giovani dell'associazione cattolica di Comunione e Liberazione. Tradizionalmente intervengono a questa rassegna personaggi di primo piano della politica italiana, così come alcune personalità straniere. Nell'edizione di quest'anno è intervenuto l'ex governatore della Bce Mario Draghi, dove ha parlato delle questioni economiche legate alla pandemia di Covid-19 ed ha chiesto alla politica di "dare di più ai giovani". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала