Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lukashenko rivela ciò che Putin gli ha detto prima di rivolgersi ai sostenitori

© Sputnik . Alexei Danichev / Vai alla galleria fotograficaVladimir Putin e Alexander Lukashenko
Vladimir Putin e Alexander Lukashenko - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente si è presentato a una manifestazione dei suoi sostenitori a Grodno dopo due settimane di proteste e scioperi organizzati dall'opposizione. Lukashenko ha accusato i paesi stranieri di finanziare le rivolte con l'obiettivo di estrometterlo con il pretesto inventato di elezioni truccate.

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha rivelato perché ha esitato così a lungo prima di rivolgersi ai suoi sostenitori, dicendo che aveva previsto la possibilità di scontri tra loro e i manifestanti che appoggiano l'opposizione.

"Te lo dico onestamente - sapevo che sarebbe finita in questo modo [scontri tra manifestanti rivali]. Temevo che ci sarebbero stati scontri in quel periodo di tempo travagliato e [l'opposizione] si stava preparando [...] Ecco perché abbiamo preso un pausa", ha risposto sabato Lukashenko a una domanda di un corrispondente di RT dopo la manifestazione di Grodno.

Ha ammesso che la pausa potrebbe essere stata troppo lunga e ha ringraziato il presidente russo Vladimir Putin per averlo apparentemente aiutato a realizzarlo.

"Devo dire 'grazie' al mio amico Putin, che mi ha chiesto 'Ascolta, perché resti in silenzio?' Gli ho risposto: "Mi sentirai presto". Bene, ora hai sentito", ha aggiunto Lukashenko.

Parlando al raduno di Grodno all'inizio della giornata, il presidente bielorusso ha affermato che lui e Vladimir Putin concordano sul fatto che le proteste in corso nel paese sono un preludio ad attacchi simili contro la Russia e che quindi devono essere fermati.

Le proteste si sono scatenate in Bielorussia a seguito delle elezioni presidenziali. in cui Lukashenko ha ricevuto poco più dell'80% dei voti. Le forze di opposizione, guidate dall'ex candidata Svetlana Tikhanovskaya, affermano che il presidente ha truccato le elezioni, chiedono che si dimetta dalla carica e che si tengano nuove elezioni. Lukashenko, a sua volta, ha affermato che le proteste sono fomentate dall'estero per inscenare un colpo di stato e ha mobilitato le forze del paese, ridistribuendole ai confini occidentali per respingere qualsiasi tentativo di violarlo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала