Embargo su armi iraniane: "l'America non è mai stata così isolata" - ministro degli Esteri Iran

Seguici suTelegram
Dopo che solo due dei 15 membri del Consiglio hanno sostenuto la risoluzione di Washington di estendere l'embargo contro Teheran il ministro degli Esteri iraniano Abbas Mousavi ha twittato "l'America non è mai stata così isolata"

Le osservazioni sono seguite sabato scorso dal portavoce del ministero degli Esteri iraniano Abbas Mousavi che ha twittato che "l'America non è mai stata così isolata" dopo che solo due dei 15 membri del Consiglio hanno sostenuto la risoluzione di Washington di estendere l'embargo contro Teheran.

"Nonostante tutti i viaggi, le pressioni e i falchi, gli Stati Uniti sono riusciti a mobilitare solo un piccolo paese (per votare) con loro", ha sottolineato Mousavi, riferendosi alla Repubblica Dominicana.

Gli ha fatto eco l'inviato iraniano dell'ONU Majid Takht Ravanchi, che ha sottolineato che il voto "mostra ancora una volta l'isolamento degli Stati Uniti".

"Gli Stati Uniti devono imparare da questa sconfitta. Il loro tentativo di ottenere sanzioni  è illegale ed è stato respinto dalla comunità internazionale, come è stato evidente oggi", ha detto Ravanchi in una dichiarazione su Twitter sabato scorso.

Pompeo, a sua volta, ha criticato il rifiuto della risoluzione "ragionevole" di Washington da parte del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, promettendo che l'amministrazione Trump continuerà a fare tutto il possibile per garantire che l'Iran non sia in grado di acquistare e vendere armi sul mercato internazionale.

Ha parlato dopo che Dian Triansyah Djani, presidente del Consiglio di Sicurezza dell'ONU per il mese di luglio, ha dichiarato alla fine della scorsa settimana che la risoluzione non aveva ricevuto il sostegno necessario per essere adottata, perché era stata approvata solo da Stati Uniti e dalla Repubblica Dominicana, con il veto di Russia e Cina, mentre 11 paesi si sono astenuti.

L'embargo contro Teheran e il PACG

Per anni, Teheran ha dovuto affrontare un embargo sulle armi degli Stati Uniti, che scadrà a ottobre secondo i termini dell'accordo nucleare iraniano del 2015, o il piano d'azione globale congiunto (PACG).

L'accordo prevedeva che l'Iran ridimensionasse il suo programma nucleare in cambio di una riduzione delle sanzioni.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato il ritiro unilaterale di Washington dal PACG nel maggio 2018, spingendo Teheran ad allontanarsi dai suoi impegni nucleari.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала