La Bielorussia ha iniziato a pattugliare i confini con i caccia

© Sputnik . Nina Padalko / Vai alla galleria fotograficaТренажер кабины истребителя Су-30СМ в Липецком авиацентре имени В. П. Чкалова
Тренажер кабины истребителя Су-30СМ в Липецком авиацентре имени В. П. Чкалова - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il ministero della Difesa della Bielorussia ha annunciato martedì il pattugliamento dei confini di Stato da parte dei caccia militari nel quadro dell'addestramento al combattimento e le esercitazioni di lancio dei sistemi missilistici e cannoni antiaerei Tunguska.

"Il 18 agosto, secondo il piano di addestramento delle Forze Armate, voli dei velivoli militari An-26 50 SAB, Yak-130 116 ShAB e Su-30SM 61 IAB saranno effettuati nell'ambito della protezione del confine di Stato nello spazio aereo. I piloti dei 116 ShAB e 50 SAB durante i voli di esercitazione, eseguiranno manovre congiunte in coppie di aerei”, si legge nel comunicato del dipartimento.

Nel contempo le divisioni di artiglieria missilistica antiaerea della 19a e 120a brigata meccanizzata separata si stanno preparando per esercitazioni di combattimento tattico con sparo dal vivo di sistemi missilistici e cannoni antiaerei Tunguska e lanci di sistemi missilistici antiaerei portatili Igla. Come spiegato dal dipartimento della Difesa, le unità si muovono con trasporto ferroviario, verranno scaricate e opereranno dal poligono di addestramento numero 174 delle Forze aeree e di difesa antiaerea.

Elezioni presidenziali e proteste in Bielorussia

Il 9 agosto si sono tenute le elezioni presidenziali in Bielorussia. Secondo il Comitato Elettorale Centrale, il capo di Stato, Alexander Lukashenko, ha guadagnato l'80,1% dei consensi, seguito da Svetlana Tikhanovskaya con il 10,12%. L'opposizione non ha riconosciuto questi risultati e la stessa Tikhanovskaya è partita per la Lituania.

Da più di una settimana nel Paese si svolgono proteste non autorizzate contro i risultati delle votazioni. Nei primi giorni, i manifestanti sono stati dispersi, con le forze di sicurezza che hanno usato gas lacrimogeni, idranti, granate assordanti e proiettili di gomma.

Lunedì, 17 agosto, Il Presidente Lukashenko ha affermato durante una conversazione con i lavoratori di una fabbrica di Minsk trasmessa dal canale televisivo Belorus 24, che nel Paese potrebbero svolgersi nuove elezioni presidenziali dopo l'adozione di una nuova Costituzione mediante referendum.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала