Azzolina pubblica il ‘manuale’ per il rientro a scuola: Facciamo in modo di non richiuderle

© Filippo AttiliLa Ministra Azzolina a Gioia Tauro alla presentazione del Piano per il sud
La Ministra Azzolina a Gioia Tauro alla presentazione del Piano per il sud - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Si torna a scuola a settembre con una sezione dedicata a tutti i dubbi dei genitori e degli studenti e studentesse creata dal Ministero dell'Istruzione: 'Rientriamo a scuola'.

“Le scuole non vanno solo riaperte, dobbiamo fare in modo che poi non richiudano. E serve la collaborazione di tutti.”

Questo il messaggio del ministro della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina che presenta il “manuale” per la riapertura della scuola a settembre.

La sezione “Rientriamo a scuola” pubblicata sul sito del Ministero dell’Istruzione è un’ampia guida con ampi approfondimenti che include anche i verbali del Comitato tecnico scientifico contenente i consigli che questi hanno dato per un rientro ordinato in classe.

Alcune cose restano però provvisorie, come il rientro in classe con o senza mascherina che ufficialmente sarà deciso dal Cts a fine agosto. Tuttavia questa mattina il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Locatelli, che fa parte del Cts, ha detto che gli alunni non dovranno portare la mascherina ma rispettare la distanza interpersonale. Solo in casi specifici e per brevi periodi potrebbe essere chiesto loro di indossare la mascherina.

Alle materne non si indossa la mascherina

Come si apprende dalle domande e risposte del mini sito ‘Rientriamo a scuola’, i bambini 0-6 anni non dovranno indossare le mascherine e si ritroveranno in classe con gli altri alunni e alunne liberi di riconoscere il volto dei loro compagni e compagne di classe. Più complicato il rapporto con le maestre, che dovranno invece indossare la mascherina.

Tutti a scuola a ogni costo

Sempre il direttore del Consiglio superiore di sanità Locatelli, ha riferito che a scuola si ritornerà senza dubbio e in presenza. Non vi sarà più, quindi, alcun lockdown della scuola generalizzato.

Ma potrebbero verificarsi delle chiusure selettive di classi o di plessi ha esplicitamente detto Locatelli.

Prepariamoci quindi a un anno scolastico 2020/2021 tutto da reinventare nella didattica, nel rapporto tra docenti e alunni e tra compagni di scuola. La responsabilità di ciascuno permetterà a tutti di superare senza ulteriori grandi disagi questa difficile prova di inizio millennio che accomuna tutto il mondo.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала