Lukashenko sulla telefonata con Putin: Russia potrà intervenire per garantire sicurezza

© Sputnik . Grygory Sisoev / Vai alla galleria fotograficaPresidenti della Russia e Bielorussia Vladimir Putin e Alexander Lukashenko, il 29 dicembre 2019
Presidenti della Russia e Bielorussia Vladimir Putin e Alexander Lukashenko, il 29 dicembre 2019 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Nei colloqui telefonici Lukashenko ha raggiunto un accordo con Putin, in base al quale la Russia, alla prima richiesta di Minsk, potrà fornire assistenza per garantire la sicurezza della Bielorussia.

"Quando si tratta di una questione militare, abbiamo un accordo con la Federazione Russa nel quadro dello Stato dell'Unione e della Csto. Questi sono i momenti che si adattano a questi accordi. Pertanto, oggi ho avuto una conversazione lunga e dettagliata con il presidente della Russia sulla situazione. Devo dire, che sono stato anche un po' sorpreso dal fatto che è assolutamente al corrente di ciò che sta accadendo", ha detto il presidente bielorusso citato da Sputnik Belarus.

La Bielorussia può rivolgersi al Csto (Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva) per richiedere assistenza se la sua difesa è sottoposta a rischio da una minaccia esterna, ha confermato a Sputnik il portavoce dell'organizzazione.

Proteste a Minsk - Sputnik Italia
Settima giornata delle proteste in Bielorussia - Foto, Video
In precedenza oggi i presidenti di Russia e Bielorussia hanno discusso telefonicamente la situazione nel Paese sullo sfondo delle proteste dopo le elezioni presidenziali.

Più di 6.700 persone sono state arrestate in Bielorussia per aver partecipato alle proteste non autorizzate dalle elezioni presidenziali di domenica scorsa, che secondo l'opposizione sono state falsate. Il ministero dell'Interno afferma che più di 120 agenti di polizia sono rimasti feriti negli scontri.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала