Bielorussia, gas lacrimogeno contro sostenitori dell'opposizione e arresti a Minsk

Seguici suTelegram
Lunedì sera le forze dell’ordine bielorusse hanno usato il gas lacrimogeno per disperdere un gruppo di manifestanti nel centro di Minsk, riferisce un corrispondente di Sputnik Belarus.

Alcune decine di persone si sono radunate in via Kalvariyskaya, nel centro della capitale bielorussa. La polizia antisommossa si è messa in azione per disperdere la folla. Contemporaneamente le forze dell’ordine hanno proceduto con il fermo dei manifestanti.

I veicoli della polizia con a bordo le persone fermate si sono via via mossi verso i commissariati dal luogo della protesta, riporta un corrispondente di Sputnik Belarus.

Le elezioni presidenziali si sono svolte in Bielorussia il 9 agosto, l'attuale capo di stato Alexander Lukashenko, secondo i dati del Comitato elettorale centrale, ha vinto con circa l’80% dei voti.

Domenica sera sono iniziate proteste di massa non autorizzate in diverse città della Bielorussia. I manifestanti nel centro di Minsk hanno eretto barricate fatte di bidoni della spazzatura. La polizia ha lanciato contro alcuni manifestanti gas lacrimogeni, idranti e granate assordanti e li ha allontanati dal centro della città. Durante le proteste non ci sono state vittime, diverse persone sono state portate in ospedale.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала