Gasparri contro Conte: può reiterare il reato e occultare le prove

© Andrew MedichiniMaurizio Gasparri
Maurizio Gasparri - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Maurizio Gasparri contro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e le scelte ritenute sbagliate allorquando si decise per le chiusure e le non chiusure delle aree del Paese.

Riferendosi ai documenti desecretati in questi giorni sulla vicenda delle zone rosse di Alzano e Nembro, il senatore Maurizio Gasparri afferma che il presidente del Consiglio Conte, “ragionando in termini giuridici astratti, è sia nella condizione di reiterare il reato, sia nella condizione di occultare delle prove”.

Il forzista della prima ora ritiene che le scelte di Conte in riferimento alle scelte politiche fatte nei mesi della più grave emergenza sanitaria in Italia abbiano arrecato “danni alla vita e all’economia” in modo clamoroso ed eclatante.

“Quando si può reiterare un reato o si possono occultare prove, la Magistratura ha il dovere di eseguire determinati provvedimenti”, insiste Maurizio Gasparri come riporta l’Adnkronos.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la conferenza stampa conclusiva di Progettiamo il Rilancio - Sputnik Italia
Compleanno Conte, gli auguri più simpatici su Twitter
“Perché tutto ciò non avviene? Perché a Palazzo Chigi c’è una persona che insieme ad altri può ripetere comportamenti del passato che appaiono fuori dalla legge? Che cosa si aspetta ad assumere decisioni che appaiono necessarie, inevitabili e di urgente tutela della salute e della vita dell’Italia e degli italiani?”

Sono le domande che si pone il senatore Maurizio Gasparri di Forza Italia, che non esita ad attaccare i membri di governo sulle loro incompetenze geografiche, come ha fatto ieri e a dare dell'ignorante a Di Maio e ai suoi.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала