A Beirut dichiarato lo stato di emergenza per 2 settimane

© Sputnik . Zahraa Al-AmirMacerie nelle strade di Beirut all'indomani dell'esplosione
Macerie nelle strade di Beirut all'indomani dell'esplosione - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il governo libanese ha dichiarato lo stato di emergenza a Beirut per un periodo di almeno due settimane dopo l’esplosione avvenuta ieri nel porto della città. Lo ha reso noto il ​​ministro dell'Informazione del paese Manal Abdel Samad.

Continua a salire il bilancio delle vittime dell'esplosione a Beirut e dopo gli appelli ad evitare gli spostamenti per il rischio di respirare aria tossica, le autorità hanno deciso di applicare lo stato di emergenza nella capitale libanese.

"Lo stato di emergenza a Beirut viene introdotto per due settimane, con possibile proroga, ha detto il ministro dell'Informazione libanese.

La proposta di introdurre lo stato di emergenza a Beirut è stata avanzata dal Consiglio supremo di difesa, convocato in precedenza dal capo dello Stato Michel Aoun.

"Abbiamo dato il consenso alla proposta del Consiglio supremo di difesa, soprattutto per quanto riguarda la dichiarazione di Beirut come città disastrata", ha aggiunto.

Una potente esplosione si è verificata martedì sera nel porto di Beirut. Secondo quanto dichiarato dalle autorità, la deflagrazione è avvenuta in un silos del porto in cui erano ammassate 2750 tonnellate di nitrato di ammonio confiscate nel 2015. L’onda esplosiva ha interessato tutta la città, l'ultimo bilancio è 135 vittime ed oltre 5mila feriti.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала