"Non aprite il vaso di Pandora", Pechino avverte sulle conseguenze dell'acquisizione di TikTok

Seguici suTelegram
Il presidente Donald Trump ha minacciato di bandire TikTok se non sarà ceduta entro il 15 settembre.

Il governo cinese ha invitato gli Stati Uniti a "non aprire il vaso di Pandora", esigendo la vendita della compagnia TikTok. A riferirlo è il rappresentante del Ministero degli Esteri di Pechino Wang Wenbin:

"Se si segue questa logica errata degli Stati Uniti, ogni Paese col pretesto di difendere la sicurezza nazionale può adottare misure analoghe in relazione a qualsivoglia compagnia americana. Gli USA non devono aprire il vaso di Pandora, altrimenti saranno costretti ad assaporarne gli amari frutti", ha spiegato Wang Wenbin nel corso di un briefing con la stampa.

Wenbin ha quindi auspicato che gli USA diano ascolto alla comunità internazionale e al popolo americano, evitando di politicizzare questioni di carattere economico.

Nei giorni scorsi il presidente americano Trump ha chiesto la cessione di TikTok entro e non oltre il prossimo 15 settembre, minacciando in caso contrario il divieto di uso dell'app sul territorio USA.

Ieri Microsoft, da parte sua, ha confermato la propria intenzione di portare avanti la trattativa per l'acquisizione dell'app detenuta da Byte Dance.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала