Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Autostrade Liguri, Toti: Ministero Infrastrutture dà date a caso su chiusura cantieri, ora basta

© Comune di GenovaVista sul nuovo ponte di Genova
Vista sul nuovo ponte di Genova - Sputnik Italia
Seguici su
Giovanni Toti chiede autonomia perché le cose gestite dalla Liguria funzionano bene, mentre dal Ministero delle Infrastrutture non arrivano date certe sulla chiusura dei lavori sulle autostrade.

“Al di là delle promesse ormai ampiamente disattese del Ministero delle Infrastrutture, che continua a dare date a caso sulla conclusione dei cantieri liguri, siamo alla fine del mese e la situazione sulle nostre autostrade è ancora disastrosa.”

A dirlo è il governatore della Regione Liguri Giovanni Toti denunciando ancora una volta lo stato in cui versano le autostrade liguri congestionate dai lavori che stanno ingabbiando i cittadini e spaventando i turisti.

Ed ai sindacati degli autotrasportatori che hanno appoggiato la protesta di questi ultimi per le strade di Genova paralizzando ulteriormente il traffico, dice:

“Comprendiamo la rabbia di chi sciopera ma sinceramente aumentare i nostri disagi, di questi tempi, a me pare un po’ autolesionista.”

Roma è la causa dei problemi della Liguria dice apertamente Toti, perché “quando le situazioni le affrontiamo in Liguria vanno avanti, quando dipendono da Roma, si blocca tutto.”

Traffico su un'autostrada - Sputnik Italia
Chi ha vinto davvero nell'accordo Stato-Autostrade? chiedo per un amico

Infatti, “decidendo da Genova abbiamo risolto l’emergenza del Ponte Morandi, abbiamo rifatto la strada per Portofino, abbiamo riparato decine di strade provinciali e comunali distrutte dalle alluvioni, rifatto in pochi mesi il viadotto sulla A6, risarcito e riparato i danni delle mareggiate, come i porti di Imperia e Santa Margherita.”

E dopo aver elencato le cose fatte dalla Liguria, Toti cita quelle non fatte da Roma.

“Mentre ad Albiano Magra ancora non sono partiti i lavori per rimuovere le macerie del ponte crollato ad aprile. Quando aspettiamo Roma, campa cavallo. Nessuno si assume le proprie responsabilità.”

Autonomia della Liguria

“E allora i prossimi anni devono essere quelli dell’autonomia: i porti liguri gestiti dai liguri, le spiagge liguri dai liguri, senza Bolkestein tra i piedi, le autostrade e le strade liguri dai liguri. Abbiamo capacità e risorse per farlo. Dagli altri arrivano solo chiacchiere confuse e arroganza, che ancora sperimentiamo stamani.”

Questo il messaggio che arriva dalla Liguria.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала