Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Marte in 4K come non l’avevamo mai vista prima

Seguici su
Le immagini 4K del pianeta Marte sono ora disponibili a tutti. Frutto di un mosaico di migliaia di immagini, mostrano il pianeta rosso ad una risoluzione mai vista prima.

Un tour di Marte in 4K è ciò che ancora mancava ma ora c’è.

La società documentarista britannica ElderFox, infatti, ha rilasciato un filmato di Marte realizzato ad altissima risoluzione.

Il video si compone di un mosaico di immagini scattate nel corso degli anni dai tre rover della Nasa Curiosity, Spirit e Opportunity.

Ogni “diapositiva” è stata realizzata unendo diverse immagini per ricreare l’impressione che la videocamera stesse effettuando una panoramica del paesaggio privo di vita, qualcosa che il narratore definisce “l’esperienza più realistica di Marte”.

Il panorama di Glen Torridon, l’area rocciosa ricca di argilla visitata da Curiosity, contiene 1,8 miliardi di pixel ed è stata realizzata usando circa 1.000 immagini catturate dal rover nell’arco di una settimana nel 2019. ElderFox l’ha definito “il mosaico più grande mai messo insieme”.

Come spiega il narratore, sebbene le telecamere fossero già disponibili al momento del lancio dei rover, i dati possono essere rispediti sulla Terra a velocità tali (32 kbps) da rendere difficile la trasmissione video.

“Quando il rover può connettersi al Mars Reconnaissance Orbiter, otteniamo velocità maggiori di 2 Megabyte al secondo, ma questo collegamento è disponibile solo per 8 minuti circa secondo il giorno marziano (Sol)”, spiega il narratore.

“Come sappiamo l’invio di video HD a queste velocità richiederebbe molto, molto tempo. Dato che nulla si muove davvero su Marte, ha più senso catturare e rispedire immagini”.

Ci sono porzioni scure sulle immagini, esse rappresentano le aree non fotografate dal rover.

Il cielo marziano, rossastro e nebbioso, sembra variare di colore dal giallo al blu, ma è invece il risultato della ricolorazione delle immagini per aiutare i geologi a identificare le informazioni sulle rocce.

Curiosity, grande quanto una automobile, è l’unico rover della Nasa ancora operativo su Marte. Spirit e Opportunity, i rover gemelli che hanno scoperto la prova che un tempo il pianeta aveva acqua corrente, sono stati dichiarati non più funzionanti nel 2011 e nel 2019 rispettivamente, a causa delle tempeste di sabbia marziane.

La Nasa lancerà a breve un altro rover, chiamato Perseverance, che partirà il prossimo 30 luglio. Sarà accompagnato da Ingenuity, il primo elicottero che proverà a volare su un altro pianeta, e che verrà usato per fornire il percorso verso obiettivi interessanti per il rover Perseverance.

A causa della sottile atmosfera marziana, le pale dell’elicottero dovranno ruotare fino a 2.400 giri al minuto rispetto ai 500 giri che compiono le pale degli elicotteri sulla Terra.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала