L'ex ministro della sanità brasiliano spera che Bolsonaro rifletta dopo la positività al COVID-19

© AP Photo / Eraldo PeresLuiz Henrique Mandetta
Luiz Henrique Mandetta - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L'ex ministro della salute brasiliano Luiz Henrique Mandetta ha espresso l'auspicio che il presidente Jair Bolsonaro possa "riflettere" in seguito alla sua positività al coronavirus.

Mandetta ha dichiarato alla rete 'Globonews' che spera che il presidente Jair Bolsonaro si riprenda e che presenti solo lievi sintomi, oltre a "riflettere sulle persone che non hanno accesso a una risonanza magnetica il primo giorno, a un medico privato (...)" e che faccia "le necessarie riflessioni" per prevenire altri casi.

L'ex ministro ha lasciato l'incarico in aprile dopo numerose tensioni derivate dal suo modo di affrontare la crisi sanitaria, in particolare per la sua difesa delle misure di isolamento sociale, che sono state sempre messe in discussione da Bolsonaro.

Per Mandetta, la conferma del contagio del presidente è la prova che la malattia stia subendo una trasmissione "estremamente attiva", specialmente nella regione di Brasilia, dove i casi sono aumentati notevolmente nelle ultime settimane.

L'ex ministro ha anche messo in dubbio l'uso dell'idrossiclorochina per curare la malattia, dopo che Bolsonaro ha dichiarato di averne già preso delle compresse e di sentirsi bene.

"Esiste un uso politicizzato della medicina al fine di far sentire le persone al sicuro e poterle far andare al lavoro al lavoro", la critica del ministro.

Bolsonaro, 65 anni, è risultato positivo al COVID-19 e trascorrerà i prossimi giorni a lavorare nella sua residenza ufficiale, il Palacio de la Alvorada.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала