Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NASA: per spazzatura spaziale sovietica ISS costretta a cambiare orbita

Seguici su
Durante il suo utilizzo l'ISS ha condotto 25 manovre (oltre alle più recenti) per scongiurare collisioni potenzialmente pericolose con la spazzatura spaziale nell'orbita terrestre.

La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha alzato la sua orbita di 900 metri per eludere un frammento di un booster di un razzo Proton-K (designazione occidentale SL-12) utilizzato per inviare nello spazio apparati di epoca sovietica nel settembre 1987, ha detto la NASA. La manovra è stata eseguita utilizzando i propulsori della navicella spaziale russa Progress MS-14, che si era ancorata alla ISS il 25 aprile di quest'anno.

I razzi Proton-K furono usati in due lanci di veicoli spaziali di successo, il 3 e il 16 settembre 1987, ma non è chiaro a quali detriti missilistici si sia sottratta la ISS il 3 luglio. Uno dei lanci ha messo in orbita i satelliti GLONASS (analogo sovietico del GPS), mentre l'altro veicolo spaziale trasportava un satellite televisivo sovietico.

La manovra del 3 giugno è stata la 26° per cambiare l'orbita nella storia della ISS. La ISS deve cambiare periodicamente la propria posizione per evitare che detriti provenienti da lanci precedenti danneggino lo scafo della stazione. La precedente manovra si era svolta nel settembre 2015.

Questa misura viene presa abbastanza spesso per la rotazione della ISS all'interno della cosiddetta orbita terrestre inferiore, che è disseminata di spazzatura spaziale rispetto ai livelli più alti. Se la minaccia di detriti viene rilevata troppo tardi per una manovra evasiva sicura, il personale dell'ISS viene evacuato su un veicolo spaziale in modo da essere pronto a lasciare la stazione se l'ISS venisse gravemente danneggiata. Tali evacuazioni sono avvenute in almeno quattro occasioni tra il 2009 e il 2015.
 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала