Il "miracolo russo" nel polo nord del freddo stupisce blogger cinese

© Sputnik . Falamov / Vai alla galleria fotograficaInverno in Jacuzia
Inverno in Jacuzia - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Un utente della piattaforma Sina ha parlato di "russi arditi" che nuotano a 70 gradi sottozero ec ha spiegato perché questo è possibile.

L'autore del post scrive che molti cinesi considerano i russi "guerrieri" per la loro resistenza al freddo. Secondo il blogger, le temperature estremamente basse non rappresentano nulla per i russi.

"Molti turisti cinesi vanno in Russia, coperti da testa a piedi, mentre alcuni russi indossano pantaloncini o gonne", scrive sorpreso il blogger.

Ha rivolto la sua attenzione al paesino di Oymyakon della Jacuzia, riconosciuto come il polo nord del freddo. L'autore ha definito le gelate in quei luoghi terrificanti.

"Tuttavia, con sorpresa di molti turisti, a una temperatura così bassa, i russi riescono persino a nuotare!", ha osservato il blogger.

Una ragazza si immerge nell'acqua gelata, Tatarstan. - Sputnik Italia
Bagno nel ghiaccio: la Russia celebra il Battesimo ortodosso
Ha detto che ad Oymyakon c'è un posto in cui l'acqua non si congela nemmeno in inverno, sebbene tutto intorno sia coperto da uno spesso strato di ghiaccio. L'autore del materiale ha spiegato che esiste una sorgente termale. Il nome del villaggio Oymyakon significa "acqua non gelida".

Proprio per questa fonte i russi non hanno paura di congelare, scrive il blogger.

"Immergersi in una sorgente calda tra terreni innevati ... È bello persino pensarci!", si legge nell'articolo.

Ha definito questo luogo magico ed ha rilevato il grande interesse dei turisti.

"Ancora una volta ci convinciamo che il nostro mondo sia pieno di miracoli! Le sorgenti calde nella fredda Siberia ne sono la prova", ha concluso l'autore.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала