Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sangalli, Confcommercio: l’Italia ha dimenticato i Trasporti

© Sputnik . Evgeny UtkinIl Forum Confcommercio in Villa d'Este a Cernobbio
Il Forum Confcommercio in Villa d'Este a Cernobbio - Sputnik Italia
Seguici su
Serve un approccio con commissari straordinari che hanno poteri speciali per il settore trasporti e le opere infrastrutturali che sono da realizzare. Il modello Ponte di Genova va applicato a tutta Italia.

Il presidente di Confommercio Carlo Sangalli presenta la situazione del settore trasporti italiano e denuncia che il trasporto in Italia vive una situazione molto difficile.

Nel settore crocieristico si rischiano 120 mila posti di lavoro con 10 milioni in meno di presenze, i traghetti hanno ridotto del 50% i loro ricavi durante i mesi della chiusura.

Altro capitolo le autostrade, con la Liguria che vive un paradosso tra l’esigenza di far ritornare i turisti e il blocco delle autostrade congestionate dai lavori infiniti.

Si è lavorato bene con il modello Ponte di Genova dice Sangalli, ma va applicato anche ad altri cantieri e pensa ad esempio alla Gronda di Genova, la ferrovia Pontremolese, l’Alta velocità Verona-Padova, l’autostrada tirrenica, la strada statale Jonica, l’Alta velocità Messina-Ctania-Palermo.

Commissari con poteri derogatori

Serve un commissario per ogni opera con poteri derogatori che consentano ai commissari stessi di iniziare, portare avanti e concludere le opere infrastrutturali necessarie al settore trasporti, senza intoppi burocratici, legali o di ogni sorta.

Questo il pensiero di Sangalli rivelato durante l’intervista rilasciata alla versione cartacea de Il Secolo XIX.

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала