Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Netanyahu: richiesta personale di sgravio fiscale di $290.000 "giusta", nonostante crisi

© AP Photo / Abir SultanIl primo ministro dell’Israele Benjamin Netanyahu
Il primo ministro dell’Israele Benjamin Netanyahu  - Sputnik Italia
Seguici su
I legislatori israeliani hanno approvato la richiesta del primo ministro per avere delle agevolazioni fiscali retroattive personali del valore di circa 1 milione di shekel in un momento in cui la nazione è colpita da una paralizzante crisi economica.

Benjamin Netanyahu ha affermato di essere dalla parte del giusto nel chiedere un massiccio sgravio fiscale, ma si è scusato per aver presentato la richiesta in un momento inappropriato.

Il primo ministro israeliano ha twittato domenica che la decisione della commissione finanziaria della Knesset di concedergli uno sgravio fiscale era "giustificata".

"È corretto che non dovrei essere accusato di una tassa personale che non è mai stata imposta a nessun altro primo ministro", ha scritto. "Ma il momento non era giusto, e per questo mi dispiace."

Questa settimana la commissione Finanze ha concesso retroattivamente sconti e benefici fiscali a Netanyahu per l'imposta sul reddito relativa a pagamenti e servizi coperti dallo stato che ha ricevuto nell'ambito del suo incarico alla guida del governo tra il 2009 e il 2017.

Le spese coperte dallo stato per le quali ha richiesto sgravi fiscali comprendono i lavori di ristrutturazione nella sua casa privata a Cesarea e l'uso di un'auto antiproiettile. I media israeliani hanno riferito che i rimborsi sono pari a 1 milione di shekel (circa $ 290.000), anche se le autorità fiscali non avrebbero rivelato la somma esatta dei benefici coperti.

I legislatori dell'opposizione hanno criticato la richiesta di Netanyahu perché è arrivata durante la crisi economica dovuta al coronavirus che ha visto salire la disoccupazione dal 3,5%, prima della pandemia, a oltre il 20%. Più di 300.000 israeliani dovrebbero esaurire i sussidi di disoccupazione questo mese, secondo le stime del governo.

Yair Lapid, leader del partito dell'opposizione Yesh Atid, ha dichiarato: "La discussione non era giustificata perché non meriti un milione di shekel dalle casse dello stato mentre ci sono centinaia di migliaia di disoccupati e molti lavoratori autonomi al collasso".

"Tuttavia, il tempismo è giustificato perché ricorda a tutti quanto siete distanti (dal popolo) tu e il tuo governo."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала