Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trump paragona alcune città governate dai democratici all'inferno

© REUTERS / Leah MillisПрезидент США Дональд Трамп после подписания распоряжения о реформе полиции в Розовом саду Белого дома США
Президент США Дональд Трамп после подписания распоряжения о реформе полиции в Розовом саду Белого дома США - Sputnik Italia
Seguici su
Donald Trump ha ribadito il pugno duro nei confronti di coloro che si macchiano di atti di vandalismo contro monumenti della storia nazionale e ha esortato i governatori e i sindaci democratici ad astenersi dal supportare le attività illegali dei riottosi.

Il presidente Donald Trump, riferendosi alla tensione vissuta in questo ultimo periodo con le proteste scoppiate in seguito all'uccisione di George Floyd, ha definito la situazione in alcune città americane governate da sindaci democratici simile al vivere all'inferno.

Il tycoon si è scagliato in particolare contro l'alto tasso di omicidi e di criminalità registrato in alcuni importanti centri quali Baltimora, Chicago, Detroit e Oakland.

"Chicago ne è un esempio, è peggio dell'Afghanistan, ha dichiarato il presidente a Fox News, aggiungendo ce in "queste città è come vivere all'inferno".

Stando alle statistiche comunali, il numero di omicidi a Chicago ha cominciato a calare a partire dal 2016, per ricominciare a salire dall'inizio del 2020.

Trump è inoltre ritornato sulla questione degli atti di vandalismo nei confronti dei monumenti legati alla storia americana, minacciando ritorsioni per coloro che si macchieranno di tali crimini.

"Diventeremo sempre più duri e ad un certo punto ci saranno delle ritorsioni perché devono esserci. Queste persone sono dei vandali, sono degli agitatori ma soprattutto sono terroristi in un certo senso", ha proseguito Trump .

Il capo di stato americano ha quindi esortato i membri del Partito democratico ad essere meno "politicamente corretti" e a non tollerare le azioni illegali intraprese dai riottosi.

Nei giorni scorsi il presidente aveva firmato un decreto che autorizza a procedere nei confronti di coloro che vandalizzano i monumenti e le statue negli Stati Uniti, con pene che possono arrivare fino ad un massimo di 10 anni di reclusione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала