Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gualtieri, 100 euro in più per 11 milioni di lavoratori a partire da luglio

© Foto : Agenzia Nova / Marco MinnaRoberto Gualtieri, Ministro dell'Economia e delle Finanze
Roberto Gualtieri, Ministro dell'Economia e delle Finanze - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro dell'Economia Gualtieri è intervenuto in un programma su Rai3 affermando che dal prossimo mese circa 11 milioni di lavoratori riceveranno un aumento nella propria busta paga, nella quale i precedenti 80 euro diventeranno 100.

Si tratta di una estensione dell'ex bonus Renzi, che inizialmente prevedeva un contributo uniforme di 80 euro in busta paga per i redditi fino a 24 mila euro, ora il provvedimento del governo estende il bonus a 100 euro per tutti fino ai 28 mila euro e poi introduce una aumenta la detrazione per i redditi tra i 28 mila e i 40 mila euro.

"Abbiamo ridotto le tasse a 16 milioni di lavoratori e dal primo luglio gli stipendi aumenteranno per 16 milioni di persone, per 4,5 milioni aumenteranno di 180 euro netti al mese, per 11 milioni i vecchi 80 euro arriveranno a 100 euro, un aumento significativo [...] sono 7 miliardi di tasse tagliate in modo permanente" ha dichiarato il ministro Roberto Gualtieri durante l'intervista.

Riguardo i finanziamenti a fondo perduto alle imprese, Gualtieri ha affermato che "partirà una seconda ondata di pagamenti, credo che siamo a quasi un milione di domande che continuano perché ci sono due mesi di tempo", affermando che questi sostegni "si uniscono ad altre tre cose, che compongono un quadro di sostegno significativo: il ristoro al 60% per gli affitti per tre mesi, l'eliminazione del saldo acconto Irap, l'eliminazione degli oneri di sistema sulle bollette, inoltre alcuni hanno avuto i 600 euro di indennità, andati a cinque milioni di lavoratori autonomi".

​"Con questa scossa di investimenti possiamo fa crescere di più il Paese avere più occupati e tutto ciò ci rende più semplice affrontare il tema complesso della riforma fiscale che noi intendiamo finanziare con la lotta all'evasione fiscale" ha ribadito il ministro dell'Economia.

Tempi ristretti per la cassa integrazione

"Sicuramente i tempi della cassa integrazione sono stati accorciati, ma non abbastanza in una situazione di emergenza. L'Inps ha pagato le domande arrivate fino a giugno ma ci sono 20 mila arretrati. Il problema si è ridotto a poche migliaia, che sono lavoratori che hanno diritto, però nei mesi scorsi ci sono stati dei ritardi inaccettabili" ha dichiarato Gualtieri.

Negli scorsi giorni il ministro dell'Economia si è espresso riguardo l'ipotesi sul taglio dell'Iva come misura da attuare a favore della ripresa economica. La riduzione dell'Iva è stata presa in considerazione dal governo ma come misura temporanea e da applicare solo in alcuni settori.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала