Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Agenzia europea del farmaco dà l'ok al primo preparato per trattare il Covid-19

© Sputnik . Pavel Kononov / Vai alla galleria fotograficaUn laboratorio
Un laboratorio - Sputnik Italia
Seguici su
Tre articoli pubblicati sul New England Journal of Medecine certificherebbero l'efficacia del nuovo preparato per il trattamento dei casi più gravi.

L'Agenzia europea del farmaco (EMA) ha dato il semaforo verde al primo farmaco specifico per il trattamento del Covid-19, autorizzando la commercializzazione del Remdesivir, un antivirale che evita che il virus si replichi nell'organismo.

Il farmaco, indicato per adulti e adolescenti a partire dai 12 anni affetti da polmonite, è stato raccomandato in seguito ai risultati preliminari di uno studio pubblicato sul New England Journal of Medecine (NEJM), il quale ha confermato che, dopo essere stati trattati con il Remdesivir, i pazienti recuperavano dalla malattia una media di quattro giorni prima rispetto al resto dei malati.

La omologa americana della EMA, la FDA, aveva a sua volta approvato l'utilizzo del Remdesivir a inizio maggio per il trattamento del coronavirus.

Il permesso di commercializzazione del Remdesevir è stato dato in seguito ad una riunione tenuta quest'oggi ad Amsterdam e permetterà la sua vendita in tutta l'Unione europea, in virtù della costatazione di un rapporto rischi benefici decisamente favorevole a questi ultimi.

La rapidità dell'approvazione è dovuta principalmente al fatto che la EMA abbia posto in essere lo scorso 30 aprile delle analisi relative all'uso dell'antivirale per il trattamento specifico del Covid-19 con delle procedure che hanno permesso di valutarne gli effetti in tempi molto brevi.

Il Remdesevir è il primo farmaco specifico per il coronavirus a ricevere il via libera in ambito europeo, sebbene in precedenza si fosse provato a trattare il nuovo agente patogeno con anticorpi monoclonali e desametasone.

Negli ultimi mesi sono stati pubblicati in totale tre articoli scientifici sul NEJM che garantiscono l'efficacia del Remdesivir, mentre un'altra indagine pubblicata dal The Lancet sulla base di dati raccolti da 237 pazienti trattati in Cina non ne evidenziava alcun beneficio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала