Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Enac: avviate istruttorie su rimborsi con voucher dei voli cancellati, rischio sanzioni

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaAerei della compagnia aerea Alitalia
Aerei della compagnia aerea Alitalia - Sputnik Italia
Seguici su
L'ente rileva un mancato rispetto del regolamento sui rimborsi per le cancellazioni dei voli: qualora non dovute al coronavirus, non possono essere rimborsate con voucher. I provvedimenti dovuti alla mancata osservanza del Regolamento Ue di tutela dei passeggeri.

L'ENAC (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) sta avviando istruttorie per sanzioni alle compagnie aeree per il mancato rispetto del regolamento comunitario di tutela dei passeggeri.

In una nota diffusa dall'ente si ricorda che "in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili all'emergenza covid-19 è previsto il rimborso del biglietto e non l'erogazione di un voucher", come invece stanno facendo alcune compagnie aeree.

La nota si riferisce a una comunicazione inviata il 18 giugno alle stesse compagnie, richiamandole al rispetto del regolamento comunitario n. 261 del 2004, che tutela i passeggeri in caso di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa.

Nonostante il richiamo sembra infatti che le compagnie continuino a cancellare i voli adducendo come motivo l'emergenza coronavirus (nelle fattispecie previste nell'art. 88 bis della l. 24 aprile 2020, n. 27), corrispondendo così ai passeggeri solo un voucher come risarcimento.

"Dato che a partire dal 3 giugno sono state rimosse le restrizioni alla circolazione delle persone fisiche all'interno del territorio nazionale e nell'area europea Schengen, Regno Unito e Irlanda del Nord, le cancellazioni dopo tale data sembrerebbero operate da scelte commerciali e imprenditoriali dei vettori, non da motivi riconducibili all'emergenza", si legge nella nota.

"Il regolamento comunitario n. 261 del 2004, prevede, nei casi di cancellazione di voli per cause non collegate all'emergenza covid-19, che le compagnie forniscano ai passeggeri: l'informativa; la riprotezione; il rimborso del prezzo del biglietto (non la corresponsione di un voucher); la compensazione, ove dovuta", si legge sempre nella nota. 

Proprio per questo l'ente sta portando avanti accertamenti che condurranno a sanzioni qualora sarà rilevata l'infrazione al regolamento comunitario. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала