Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio e Maas a Roma: l’Europa uscirà più forte dalla crisi se superiamo le divisioni

© Foto : Twitter / Farnesina Colloquio a Villa Madama tra Luigi di Maio e Heiko Maas
Colloquio a Villa Madama tra Luigi di Maio e Heiko Maas   - Sputnik Italia
Seguici su
Incontro tra i ministri degli esteri italiano Luigi Di Maio e l'omologo tedesco Heiko Maas a Villa Madama. Necessaria l'unità e la solidarietà in Europa perché nessuno si salva da solo.

Incontro tra i ministri degli Esteri italiano e tedesco a Roma per parlare del post-pandemia e di come risollevare l’Europa colpita dalla crisi economica.

L’Italia è tra i paesi Ue più colpiti ricorda il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, ma la crisi va affrontata insieme perché “nessun paese ce la farà a rilanciarsi se il proprio vicino non esce dalla crisi, se la domanda si incrina”.

Un chiaro messaggio ai rigoristi europei meno propensi alla solidarietà, ma anche una ritrovata maggiore apertura della Germania che in occasione della crisi finanziaria del 2008 e del debito sovrano del 2011 si era presentata con una politica europea del rigore intransigente volta al contenimento della spesa senza altra prospettiva possibile.

Dal prossimo 1 luglio la presidenza europea passerà proprio alla Germania e il passaggio avverrà in un momento delicatissimo per la partita che si gioca in Europa sul piano Next Generation EU, il quale rischia di essere sensibilmente depotenziato dai piedi impuntati dei Paesi ‘Frugali’.

Superare le vecchie divisioni

“Se riusciremo a superare le vecchie divisioni, se costruiremo la coesione e la solidarietà delle ultime settimane, allora l’Europa potrà uscire più forte dalla crisi”, ha detto il ministro Maas al quotidiano Rheinische post come riportato da Rai News.

Il ringraziamento di Di Maio

Il ministro Di Maio ha ringraziato la Germania attraverso il ministro Maas per i 44 voli sanitari che hanno permesso il trasporto di numerosi malati affetti dal nuovo coronavirus dall’Italia alla Germania nei mesi più duri della crisi sanitaria. Gli ultimi due pazienti sono rientrati in Italia solo lo scorso 18 giugno.

Di Maio ha anche ringraziato per il materiale medico inviato e per i medici messi a disposizione.

Visita allo Spallanzani

In seguito i due ministri si sono recati in visita all’ospedale Lazzaro-Spallanzani che ha una stretta collaborazione con l’omologo Istituto per le malattie infettive tedesco Robert Koch.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала