Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Turismo, bonus 600 euro retroattivo per gli stagionali se Ragioneria di stato dirà sì

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo AttiliIl Ministro Nunzia Catalfo (Lavoro e Politiche Sociali) durante le dichiarazioni alla stampa al termine della riunione del Consiglio dei Ministri.
Il Ministro Nunzia Catalfo (Lavoro e Politiche Sociali) durante le dichiarazioni alla stampa al termine della riunione del Consiglio dei Ministri. - Sputnik Italia
Seguici su
Bonus per gli stagionali del turismo retroattivo a partire da marzo 2020. Lo annuncia il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo che però precisa si attende il bene stare della Corte dei Conti.

“Non appena questo provvedimento passerà al vaglio della Ragioneria generale dello Stato e della Corte dei Conti, il bonus di 600 euro per i mesi di marzo, aprile e maggio potrà essere richiesto e percepito da quei lavoratori dipendenti a tempo determinato che operano nel settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno lavorato sia nel 2018 sia nel 2019 per almeno trenta giornate”, lo ha scritto il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo su Facebook al termine degli Stati Generali di Villa Doria Pamphilj che si sono conclusi oggi.

“Sto lavorando anche a un decreto rivolto ai lavoratori del settore turismo che, pur lavorando come stagionali, sono stati assunti con contratti a tempo determinato e per questo non hanno avuto accesso agli strumenti di sostegno al reddito stanziati dal Governo”, ha annunciato il ministro Catalfo.

Per le famiglie

Per quanto riguarda le famiglie indigenti, il ministro scrive che è stato “prorogato al 31 luglio il termine per la procedura di richiesta del Reddito di Emergenza, in modo da consentire al maggior numero di persone possibile di accedere a questa misura straordinaria di sostegno economico che va ad affiancare quelle già esistenti, come il Reddito e la Pensione di Cittadinanza”.

Spiaggia - Sputnik Italia
8 italiani su 10 andranno al mare nonostante Covid-19 – Indagine Coldiretti

2,8 milioni di persone starebbero beneficiando delle misure dice il ministro citando i dati Inps in suo possesso.

Reddito di cittadinanza fa diminuire povertà assoluta

“Nei giorni scorsi l’Istat ha certificato quanto il Reddito di Cittadinanza stia impattando a livello strutturale nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze. I dati dimostrano, infatti, che nel 2019, in concomitanza con l’entrata in vigore di questa misura, la povertà assoluta è diminuita rispetto al 2018. È la prima volta che accade in 4 anni”, lo scrive ancora il ministro Catalfo difendendo quelli che sono i capi saldi del programma di governo del Movimento 5 stelle, ovvero dare assistenza.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала