Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran attacca Parigi per rapporto AIEA: "test missilistico francese viola gli obblighi TNP"

© AP Photo / KCNAtest missilistico
test missilistico - Sputnik Italia
Seguici su
Venerdì il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif aveva fortemente criticato i firmatari europei dell'accordo sul programma nucleare iraniano per aver invitato Teheran a fornire all'Agenzia internazionale per l'energia atomica l'accesso a due centrali atomiche.

Il recente test da parte della Francia di un missile balistico nucleare da sottomarino è una violazione degli impegni di Parigi nei confronti del Trattato di non proliferazione (TNP), ha annunciato il portavoce del Ministero degli Esteri iraniano Abbas Mouosavi.

"Il governo della Repubblica Islamica dell'Iran esprime preoccupazione per il test e ritiene che il governo francese non debba trascurare i suoi obblighi internazionali sanciti dall'articolo 6 del TNP e dalle Conferenze di revisione del TNP", ha dichiarato sabato Mousavi, citato da PressTV.

L'articolo 6 del trattato del 1968 fa riferimento all'esigenza delle parti di "proseguire i negoziati in buona fede su misure efficaci relative alla cessazione anticipata della corsa agli armamenti nucleari e al disarmo nucleare".

La Francia, ha suggerito Mousavi, deve rispettare pienamente i suoi obblighi internazionali in materia di disarmo nucleare, aggiungendo che tali armi rappresentano una minaccia per la pace e la sicurezza nel mondo. I test sulle armi nucleari, in particolare, minano il TNP, ha affermato.

I commenti di Mousavi arrivano dopo i test del 12 giugno del missile balistico strategico M51 francese, un'arma strategica lanciabile da sottomarino con un raggio tra 8.000 e 10.000 km, e la capacità di trasportare tra sei e dieci testate termonucleari manovrabili e indirizzabili indipendentemente.

In passato, la Francia ha criticato ripetutamente l'Iran per gli sviluppi dei missili balistici. A febbraio, ad esempio, Parigi ha rimproverato Teheran per un lancio satellitare, sostenendo che le attività missilistiche iraniane "danneggiano la stabilità regionale e incidono sulla sicurezza europea" e ha esortato l'Iran "a rispettare pienamente i suoi obblighi internazionali in materia".

Pressioni dall'AIEA

La scorsa settimana, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) ha accusato l'Iran di una serie di violazioni dell'accordo nucleare del 2015, tra cui l'accumulo di uranio e il suo arricchimento oltre i limiti delineati nel trattato, e la mancata garanzia dell'accesso a due siti nucleari da parte degli ispettori AIEA. Teheran ha esortato l'organismo internazionale a non agire sulla base d'informazioni presumibilmente fornite dal servizio di intelligence israeliano.

Venerdì, i firmatari europei dell'accordo nucleare, tra cui Francia, Germania e Regno Unito, hanno avanzato una risoluzione che invita Teheran a consentire agli ispettori dell'AIEA di accedere ai due impianti nucleari in questione. La risoluzione ha superato i 25 voti a favore, con sette astensioni, e con la Russia e la Cina contrarie alla misura. L'Iran ha definito la risoluzione un tentativo "deplorevole" di provocare una crisi nelle relazioni Iran-AIEA.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала