Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sputa su capotreno perché non vuole indossare la mascherina: donna denunciata a Genova

© Foto : Pixabay / Juan LinaresTreno regionale Trenitalia
Treno regionale Trenitalia - Sputnik Italia
Seguici su
Alla richiesta di indossare la mascherina sul treno, prevista dalle disposizioni anti-contagio sui mezzi pubblici, la ragazza ha aggredito la capotreno, rimasta sotto shock.

Un altro episodio di intolleranza verso i dipendenti di imprese di trasporto, perpetrato da passeggeri non intenzionati a rispettare le norme di sicurezza e distanziamento, è avvenuto ieri sul regionale  11373 Genova Brignole - La Spezia vicino alla stazione di Santa Margherita Ligure (Genova). 

Un autobus del trasporto locale - Sputnik Italia
Foggia, chiede di indossare la mascherina: aggredito con calci autista bus di linea
In base a quanto denunciato dai sindacati, una donna capotreno è stata aggredita mentre svolgeva le sue mansioni di lavoro, da una passeggera, in seguito alla richiesta di indossare la mascherina. Prima il rifiuto, poi gli insulti e lo sputo, in pieno volto. 

La capotreno si è trovata costretta a fuggire in un altro vagone e bloccato il treno alla stazione successiva. Sul luogo sono intervenute tempestivamente le forze dell'ordine, che hanno trovato la donna sotto shock, mentre la responsabile dell'aggressione è stata denunciata. 

La denuncia dei sindacati

I sindacati, che hanno reso noto quanto avvenuto, chiedono provvedimenti tempestivi per garantire la tutela del personali dei trasporti pubblici impiegato a bordo.

"Da tempo il sindacato chiede più personale a terra e a bordo per gestire la situazione delicata che si è venuta a creare, per scongiurare appunto questi fatti", si legge in una nota congiunta delle segreterie regionali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl, Ferovieri Fast e Orsa.

“Riteniamo tali atti ingiustificati - prosegue il comunicato - ma purtroppo sintomo di gravi situazioni di disagio vissuta in questo paese a seguito dell'emergenza sanitaria e anche dello scarso controllo a terra e a bordo treno dovuto per esempio alla mancanza delle squadre antievasione. Invitiamo Trenitalia a intervenire aumentando l'offerta commerciale e attivando tutte le risorse in forza, predisponendo campagne di assunzioni e riattivando il servizio antievasione regionale".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала