Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, altri 32 mila nuovi casi in Brasile: muore leader indigeno per l'Amazzonia

© REUTERS / Pilar OlivaresCoronavirus Brasile
Coronavirus Brasile - Sputnik Italia
Seguici su
Diffusione del virus fuori controllo in Brasile, secondo Paese più duramente colpito dal Covid-19, dopo gli Stati Uniti, e primo in America Latina, dove l'epidemia avanza inesorabilmente anche in altri Paesi.

In Brasile, secondo l'ultimo bollettino riferito dal ministero della Salute, ci sono 1.269 nuovi morti e 32.188 casi in più. Numeri in diminuzione rispetto al record registrato ieri, 37.278 nuovi contagi e oltre 1.300 decessi, ma che mostrano una situazione totalmente fuori controllo nel Paese. 

Coronavirus in Brasile - Sputnik Italia
Coronavirus, Brasile al secondo posto per i contagi e l'OMS lancia l'allarme Sudamerica
Con un totale di 955,377 casi accertati e  46,510 decessi per Covid-19, il Brasile è l'epicentro della pandemia in America Latina e il secondo Paese più colpito per diffusione e vittime al mondo, subito dopo gli USA. 

Le vittime, secondo la stampa nazionale, potrebbero essere molte di più rispetto a quelle ufficiali. La Folha de S. Paulo negli scorsi giorni, ha accusato il governo guidato da Bolsonaro, di utilizzare un metodo di conteggio che lascia fuori dalle statistiche il 44% dei defunti. 

Leader indigeno ucciso dal Covid-19

E' rimasto vittima del Covid-19 Paulinho Paiakan, noto leader indigeno, attivista per la difesa della foresta Amazzonica, morto ieri a 65 anni in un'ospedale dello stato di Parà, duramente colpito dalla pandemia.

Paiakan era il capo della tribù Kayapo ed aveva condotto negli anni Ottanta le proteste contro il progetto della centrale idroelettrica di Belo Monte. 

La pandemia nel mondo

L'epidemia da coronavirus nel mondo ha raggiunto 8.349.950 casi, e 448.959 decessi a livello globale, secondo quanto riferisce la Johns Hopkins University. 

Gli Stati Uniti sono la nazione più colpita dalla pandemia, ma l'America Latina è diventata il nuovo epicentro mondiale. 
Oltre al Brasile, il Perù ha già superato l'Italia e si colloca dietro la Spagna con oltre 240 mila contagi, mentre registra oltre 7000 decessi. 

Grave la situazione anche in Cile, che si appresta a superare l'Italia per contagi, con più di 220 mila casi accertati, per lo più concentrati nella città di Santiago, la capitale. Contenuto il numero dei decessi che poco oltre i 3.000. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала