Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Arrivano gli audio tweet: da oggi possibile postare su Twitter la propria voce

© AFP 2021 / Leon NealTwitter
Twitter - Sputnik Italia
Seguici su
Da oggi Twitter dà la possibilità ai propri utenti di poter "utilizzare la propria voce" sui social attraverso gli audio. Per adesso la funzione è estesa solo ai dispositivi iOS in quanto ancora in fase di test. I messaggi vocali avranno una durata massima di 140 secondi.

In seguito all'introduzione dei Fleets, funzione simile alle Stories di Instagram, ora il colosso social ha deciso di inserire l'opportunità per gli utilizzatori del social di lasciare un messaggio vocale sul proprio profilo. Al momento questa nuova opzione è disponibile su App solo per i dispositivi iOS in modalità di test per alcune settimane, e la lunghezza massima dell'audio è di 140 secondi, numero che ricorda gli originari 140 caratteri che poteva contenere un Tweet.

La nuova funzionalità aggiunge un tocco più umano al modo in cui usare Twitter dando la possibilità agli utenti di lasciare messaggi vocali tramite il social network. Il portale comunica l'uscita attraverso la propria pagina, affermando che "Adesso potete twittare la vostra voce!".

​Lo stesso profilo ufficiale di Twitter ha postato il suo primo audio con un messaggio per tutti gli utenti.

​Creare i tweet vocali è molto semplice: sarà necessario cliccare il nuovo pulsante in basso a sinistra che rappresenta delle onde sonore e selezionare il tasto rosso con l'icona del microfono. A quel punto si potrà registrare la propria voce e postare il messaggio come un normale Tweet.

Le tensioni tra Trump e Twitter

Ultimamente il social è stato al centro di tensioni con il presidente degli USA Trump, aumentate in quanto i suoi post sono stati contrassegnati o rimossi. La risposta del presidente ai disordini violenti a Minneapolis, in cui ha definito "teppisti" i manifestanti aggressivi e ha ripetuto un commento del 1967 fatto dal capo della polizia di Miami, è tornata a essere una specie di frase acuta: "quando iniziano i saccheggi, si inizia anche a sparare". Anche quel commento è stato cancellato dal suo feed.

In seguito Twitter ha etichettato due post che Trump ha twittato riguardo alle elezioni per corrispondenza come "potenzialmente fuorvianti" e le ha taggate con etichette di verifica dei fatti.

Trump ha affermato che le società di social media sono controllate dalla "sinistra radicale" e ha promesso che imporrà nuove norme per rendere più facile alle persone citare in giudizio le piattaforme dei social media sul loro contenuto.

Tuttavia, il presidente deve affrontare una nuova causa, presentata dal Center for Democracy & Technology, che afferma che il suo ordine esecutivo nei confronti dei social media è incostituzionale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала