Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'OMS elogia il desametasone come "svolta" nel trattamento del COVID-19

© REUTERS / CHRISTOPHER BLACK/WHOTedros Adhanom Ghebreyesus, Director General of the World Health Organization (WHO) attends the virtual 73rd World Health Assembly (WHA) during the coronavirus disease (COVID-19) outbreak in Geneva, Switzerland, May 19, 2020.
Tedros Adhanom Ghebreyesus, Director General of the World Health Organization (WHO) attends the virtual 73rd World Health Assembly (WHA) during the coronavirus disease (COVID-19) outbreak in Geneva, Switzerland, May 19, 2020.   - Sputnik Italia
Seguici su
L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) accoglie con favore gli studi clinici che dimostrano che il desametasone, un tipo ampiamente disponibile di farmaco corticosteroideo, è efficace nel trattamento dei pazienti affetti COVID-19 in condizioni critiche.

Martedì il Direttore Generale dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in un comunicato stampa citato nel sito ufficiale dell’Organizzazione internazionale stessa, si è così espresso a proposito delle sperimentazioni sul desametasone:

"Questo è il primo trattamento che ha dimostrato di ridurre la mortalità nei pazienti affetti di COVID-19 che richiedono supporto con ossigeno o ventilatore... Questa è una grande notizia e mi congratulo con il Governo del Regno Unito, l'Università di Oxford e i numerosi ospedali e pazienti nel Regno Unito che hanno contribuito a questa svolta scientifica salvavita".

Secondo la ricerca condotta dall'Università di Oxford, il farmaco ha dimostrato di ridurre il rischio di morte tra i pazienti COVID-19 sottoposti a trattamento di ventilazione polmonare del 35 percento dei casi e tra i pazienti con necessità di ossigeno del 20 percento. Il Regno Unito ha approvato l'uso del desametasone nel trattamento del COVID-19 e ha affermato che è il primo farmaco in grado di curare la malattia.

L'OMS ha affermato che i ricercatori hanno condiviso i risultati preliminari della sperimentazione clinica e che l'Organizzazione "non vede l'ora di effettuare l'analisi completa dei dati nei prossimi giorni".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала