Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gualtieri: "Priorità è incentivare la crescita delle dimensioni delle imprese"

© Foto : Agenzia Nova / Marco MinnaRoberto Gualtieri, Ministro dell'Economia e delle Finanze
Roberto Gualtieri, Ministro dell'Economia e delle Finanze - Sputnik Italia
Seguici su
Nel suo intevento al festival dell'Economia di Trento, il ministro dell'Economia ha citato alcune delle misure e degli obiettivi al vaglio del governo e contenuti nel piano Colao per rilanciare il Paese.

"Il nostro obiettivo è quello di sostenere tutte le imprese con difficoltà temporanea per il Covid e lo stiamo facendo con misure senza precedenti", ha detto il ministro dell'Economia Gualtieri, ospite al Festival dell'Economia di Trento. 

Gualtieri ha definito le misure di liquidità intraprese dal governo "necessarie ma non sufficienti". Nel decreto Rilancio, si passa dal debito all'equity, ha dichiarato. "Ci stiamo occupando dell'aspetto equity di capitale, non solo dell'accesso al credito durante la pandemia". Al vaglio del governo, incentivi alla ricapitalizzazione delle piccole e medie imprese, anche attraverso gli incentivi fiscali. 

"Un altro pezzo della risposta - prosegue il ministro - è quello di incentivare le ristrutturazioni, evitando l'accumulo di sofferenze" delle imprese. 

L'obiettivo è quello di "incentivare la crescita dimensionale delle imprese. Nel piano del governo e nel piano Colao ci sono misure che vanno in questo senso, come quella del Patrimonio Rilancio, così come misure di incentivo investimenti privati, sono sui temi di cui stiamo ragionando all'interno degli stati generali". 

La crescita delle dimensioni delle imprese per irrobustire i capitali, è una delle priorità come industria 4.0, innovazione e incentivi agli investimenti. 

Aumentare la crescita potenziale

Con gli Stati generali il governo lavora per “predisporre un piano ambizioso con un obiettivo molto semplice: raddoppiare il nostro tasso di crescita medio e potenziale”. In questa direzione andranno le prossime riforme del governo per aumentare la crescita potenziale e affrontare i problemi strutturali. 

“Stiamo predisponendo la fase 3, e il rilancio del paese e dell’Europa sulla base dell’assunto che non si tratta di tornare come prima, ma di rafforzare e accelerare quelle trasformazioni che già erano nel programma del governo e della Commissione europea”, ha spiegato il ministro.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала