Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tensioni al confine India-Cina: morti tre militari indiani

CC0 / / Esercito Indiano
Esercito Indiano - Sputnik Italia
Seguici su
All'inizio del mese di maggio hanno iniziato a verificarsi degli scontri tra le truppe cinesi e indiane nella regione di frontiera del Ladakh.

Un ufficiale dell'esercito indiano e due altri militari sono rimasti uccisi in seguito a degli scontri con le truppe cinesi nella Valle del Galwan, nel Ladakh, la regione al confine tra i due Paesi.

Sono in questo momento in corso dei colloqui ai massimi livelli tra i due Stati Maggiori al fine di stemperare le tensioni, come riferito in un comunicato delle forze armate di New Delhi:

"Durante il processo di de-escalation in corso in questo momento nella Valle del Galwan, ieri sera un duro scontro con delle vittime. Le perdite da parte indiana sono di un ufficiale e di due altri soldati. Degli alti ufficiali di ambo le parti si stanno incontrando nella Valle del Galwan per stemperare la situazione", si legge nella nota.

Due settimane fa, i media indiani hanno riferito che New Delhi e Pechino avevano dispiegato ulteriori truppe nell'area di confine nel Ladakh, una regione amministrata dall'India come territorio sindacale, a seguito di violenti scontri avvenuti tra il 5 al 6 maggio, quando circa 250 indiani e le truppe cinesi sono stati impegnati in scontri sulla riva settentrionale del lago Pangong nel Ladakh, un'area che è stata oggetto di controversie tra Pakistan, India e Cina per decenni. 

I due paesi del Sud e dell'Est asiatico non hanno un confine segnato ma piuttosto una cosiddetta linea di controllo effettivo, che è stata creata dopo la guerra del 1962 tra i due Paesi e ha provocato numerosi conflitti di confine nei decenni successivi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала