Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Notte prima degli esami, la polizia avvisa gli studenti "Occhio alle fake news"

CC0 / Wokandapix / ÉcoleScuola con banchi
Scuola con banchi - Sputnik Italia
Seguici su
Maturità 2020: Polizia di Stato e Skuola.net insieme per smascherare le fake news tra gli studenti maturandi.

A differenza degli anni passati, in cui era necessario controllare che non venissero pubblicate notizie riguardo alle tracce d'esame e che gli studenti non utilizzassero gli smartphone durante le prove, quest'anno sarà la diffusione di fake news ad essere evitata grazie ad una campagna della Polizia di Stato insieme a Skuola.net.

L’esame di maturità 2020 avrà una formula del tutto inedita rispetto agli anni precedenti, senza prove scritte e con un'unico colloquio orale e con un Protocollo di sicurezza da osservare per svolgere la prova in presenza a scuola.

Il fatto che molti maturandi non abbiano ancora del tutto capito come si svolgerà questa prova è il tema principale della tradizionale campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato insieme a Skuola.net "Maturità al sicuro".

"Nel 2020 è successo davvero di tutto. Tanti eventi a livello mondiale sono stati annullati per limitare il contagio da Covid-19. Ma la Maturità è rimasta ferma lì: il 17 giugno 2020. Al posto delle due prove scritte, un maxi-orale in presenza. Per la sicurezza di tutti, i maturandi e i commissari devono attenersi ad una serie di precauzioni. Mescolando nuove e vecchie ansie... Benvenuti a Maturità 2020 | Effetti Collaterali" si legge nel post di Skuola.net in cui è presente il video realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato.

L’annuale monitoraggio realizzato da Skuola.net per la Polizia di Stato, effettuato su un campione di circa 5.000 studenti del quinto anno delle superiori, si è concentrato quest'anno sulle norme socio-sanitarie adottate dal ministero dell’Istruzione in base alle indicazioni del Cts.

L'orale con o senza mascherina?

Un maturando su 4 pensa di dover indossare per tutto il tempo del colloquio la mascherina ben aderente al volto, quando invece le linee guida concedono allo studente la possibilità di ‘abbassarla’ per svolgere il colloquio, visto il distanziamento di almeno due metri tra i presenti in aula. Il 21% degli studenti crede invece di doversi presentare da solo all'esame, mentre le linee guida permettono la presenza di un accompagnatore.

Per quanto riguarda la misurazione della febbre, questo non sarà effettuato su studenti e commissari, basterà produrre una dichiarazione che attesti l’assenza di sintomi, ma il 49% dei maturandi pensa che la misurazione sia obbligatoria.

L’iniziativa antibufale di Polizia di Stato e Skuola.net serve proprio per veicolare i messaggi corretti e sgomberare il campo da quelli errati. Per avvicinarsi ai più giovani e far passare meglio anche il messaggio riguardo l'importanza di non affidarsi alle fake news è stato anche realizzato un video in collaborazione con lo youtuber Nikolais, diffuso da Skuola.net sui canali social.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала