Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA, voci su seconda ondata di Covid-19 fanno crollare i futures a Wall Street

Seguici su
Quella appena conclusasi è stata una settimana da incubo per i maggiori indici borsistici americani.

I futures della borsa americana hanno fatto registrare un brusco calo nella serata di ieri in ragione delle insistenti voci di una possibile seconda ondata epidemica di Covid-19.

Ben 430 i punti persi dai futures del Dow Jones Industrial Average, mentre è andata ancora peggio a S&P con i suoi 500 punti di passivo, con Nasdaq che ha perso 100 punti.

Si è così conclusa quella che è stata a tutti gli effetti la peggiore settimana per gli indici borsistici americani dalla metà di marzo, ovvero dal picco della pandemia di coronavirus.

Negli ultimi sette giorni il Dow Jones ha perso infatti il 5,5%, mentre S&P e Nasdaq hanno lasciato sul campo il 4,7% e il 2,3% rispettivamente.

Stando all'ultimo bollettino pubblicato dalla Johns Hopkins University, sono oltre 2,1 milioni i casi di Covid-19 registrati negli USA, con il bilancio delle vittime salito sopra quota 117.000.

A preoccupare particolarmente sono le situazioni di New Mexico, Oregon, Florida, Texas, e Arizona, dove nei giorni scorsi si è registrato un repentino aumento dei casi di infezione.

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала