Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Aned denuncia: strage di dializzati a causa del Coronavirus

© Sputnik . Russian Defence Ministry / Vai alla galleria fotograficaMedici militari russi al lavoro nell'ospedale da campo a Bergamo
Medici militari russi al lavoro nell'ospedale da campo a Bergamo - Sputnik Italia
Seguici su
Sono morti 381 emodializzati infettati dal nuovo coronavirus in Italia tra marzo e aprile, lo denuncia l'Aned. Una indagine ha rivelato che parte degli infermieri dei centri emodialisi erano infetti.

Chi deve sottoporsi a dialisi, infatti, non può non entrare in un ospedale dove solitamente si trovano i centri per la dialisi e devono fare ricorso alla dialisi tre volte a settimana.

Ecco che, maggiormente in Lombardia, alcuni di essi si sono contagiati e nelle condizioni di fragilità in cui si trovano il virus ha colpito duro.

Vincenzo Irace, il presidente dell’Aned, attraverso le colonne de Il Giorno ha denunciato che i dializzati non sono stati protetti a sufficienza.

Irace dice che a Crema ci sono stati grossi problemi perché lì si sono infettati più della metà degli infermieri. E altri problemi si sono verificati con i mezzi di trasporto dei centri che non sono adeguatamente attrezzati.

Gallera non ci ha risposto ancora

Il presidente dell’Aned lamenta che durante i mesi infernali, nel pieno della pandemia, più volte come associazione hanno scritto “all’assessorato senza ottenere risposte”.

Ora chiedono un incontro con l’assessore al Welfare Giulio Gallera per ragionare sulla prevenzione.

Il numero di dializzati risultati infetti

Effettuando una indagine che rappresenta il 67% degli emodializzati in Italia, la Società italiana di nefrologia (Sin) ha scoperto che in Lombardia su 5.722 pazienti dializzati, 526 sono risultati positivi, ovvero il 9,19% contro una media nazionale del 3,41%.

Solo in Valle d’Aosta si è fatto peggio con il 17,14% degli emodializzati contagiati al nuovo coronavirus. In totale in tutta Italia sono morte 381 persone emodializzate.

Il dato che allarma e fa pensare, in aggiunta, è il numero di operatori dei centri dialisi risultati positivi al virus: 146 solo in Lombardia. Anche la sezione Lombardia della Società italiana di nefrologia “ha cercato invano un colloquio con l’assessore” Gallera riporta Il Giorno.

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала