Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stati Uniti: la polizia uccide un altro afroamericano, Rayshard Brooks - Video

© REUTERS / Lindsey WassonA protester with a rainbow umbrella picks up a gas canister as law enforcement deploys chemical agents and blast balls during a protest against racial inequality in the aftermath of the death in Minneapolis police custody of George Floyd, near the Seattle Police department's East Precinct in Seattle, Washington, U.S. June 8, 2020.
A protester with a rainbow umbrella picks up a gas canister as law enforcement deploys chemical agents and blast balls during a protest against racial inequality in the aftermath of the death in Minneapolis police custody of George Floyd, near the Seattle Police department's East Precinct in Seattle, Washington, U.S. June 8, 2020.  - Sputnik Italia
Seguici su
Rayshard Brooks, 27 anni, è stato ucciso ad Atlanta nella notte del 12 giugno con tre colpi di pistola. Dopo neanche tre settimane dall’uccisione di George Floyd un altro caso che rischia di far ulteriormente esplodere le proteste negli Stati Uniti.

Un altro afroamericano è stato ucciso dalla polizia americana proprio durante i giorni di protesta per l’uccisione di George Floyd a Minneapolis, avvenuta il 25 maggio.

Rayshard Brooks, questo il nome della vittima, dormiva nella sua auto in un parcheggio fuori un fast food della popolare catena Wendy’s. Inizialmente la polizia si è recata sul posto in seguito a una segnalazione e ha sottoposto all’alcool test Brooks, che non lo ha superato.

Quello che è successo subito dopo è stato immortalato e diffuso tramite un video disponibile su YouTube: due poliziotti bianchi hanno immobilizzato Brooks, disarmato, che dopo una colluttazione è riuscito a divincolarsi sottraendo agli agenti anche il taser paralizzante. A questo punto, uno di loro lo ha inseguito e gli ha inflitto tre colpi di pistola.

Un murale in onore di George Floyd - Sputnik Italia
Tempesta perfetta in America? Le implicazioni internazionali
Trasportato all’ospedale per un intervento chirurgico, Brooks è stato successivamente dichiarato morto.

Nel luogo dove Brooks è stato ucciso, si è radunato un sit-in di protesta. Uno dei suoi leader, John Wade, lo ha ribattezzato il nuovo ground zero. Richard Rose, presidente della NAACP (National Association for the Advancement of Coloured People) Atlanta ha invocato la deposizione del capo della polizia Erika Shields e condannato il silenzio del sindaco della città Keisha Lance Bottoms.

​Il tasso di omicidi operati dalla polizia americana è particolarmente alto e spesso a esserne vittime sono proprio persone di colore. Alla segregazione, all’incarcerazione di massa e alle violenze da parte della polizia sulla popolazione afroamericana la piattaforma Netflix ha dedicato il documentario 13th, candidato al premio Oscar.

Le proteste contro il razzismo e la brutalità della polizia

Una forte ondata di proteste, che dura da ormai due settimane, si è scatenata dopo l’omicidio della polizia a Minneapolis dell’afroamericano George Floyd. Le immagini del ginocchio dell’agente Derek Chauvin che immobilizza e soffoca Floyd fino alla morte hanno fatto il giro del mondo e le sue ultime parole, “I can’t breathe”, sono diventate insieme agli hashtag #StopKillingUs e #BlackLivesMatter gli slogan di una protesta partita dagli Stati Uniti che si è estesa a macchia d’olio. Le dimostrazioni sono arrivate fin sotto alla Casa Bianca, da dove il presidente Trump è stato prelevato e portato precauzionalmente nel bunker sotterraneo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала