Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stati Generali, Conte: ‘Investiamo nella Bellezza’

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo AttiliIl Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha tenuto una conferenza stampa a Palazzo Chigi
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha tenuto una conferenza stampa a Palazzo Chigi - Sputnik Italia
Seguici su
La grande bellezza al centro degli Stati Generali di Giuseppe Conte, la bellezza italiana per attrarre investimenti e turisti. Sassoli tira le orecchie all'Italia: l'evasione fiscale vale 100 miliardi di euro.

La Bellezza dell’Italia è uno degli asset strategici dell’Italia e Giuseppe Conte lo ricorda aprendo gli Stati Generali questa mattina a Villa Doria Pamphilj, dal titolo “Progettiamo il rilancio” dell’Italia.

“Nell’ambito di questo progetto rientra anche l’investimento nella bellezza del nostro paese”, e quindi nel turismo che rappresenta il petrolio dell’Italia o se vogliamo una miniera d’oro inesauribile per generazioni a venire.

E tornando sulle defezioni del centrodestra che non partecipa, Conte esalta la bellezza del luogo scelto per il suo progetto di rilancio dell’Italia.

“La scelta di questa location che è apparsa a qualcuno inusuale, del Casino del Bel Respiro del parco di Villa Pamphilij, è proprio un omaggio alla bellezza italiana”.

Concentrare l’interesse del mondo sulla bellezza italiana nel momento del rilancio per attrarre investimenti, progetti industriali e turisti, questo dice Conte nel suo discorso.

Video discorso di Conte agli Stati Generali

‘L’Europa s’è desta’

Prende a prestito una strofa dell’Inno nazionale italiano Ursula Von der Leyen per aprire il suo discorso a distanza agli Stati Generali di Conte.

Sono presenti tutti i ministri del governo e ascoltano David Sassoli, sempre in streaming, mentre sottolinea come sia “importante che i governi nazionali” cerchino strategie di rilancio e progetti da realizzare con i fondi che arriveranno attraverso il Recovery Fund. “In Europa c’è grande fiducia nel governo italiano” aggiunge Sassoli.

Sassoli però avverte che l’Italia deve aggiustare le sue norme per avere le carte in regola, perché non può pretendere dagli altri (chiaro riferimento ai Paesi frugali) se però non fa nulla contro l’evasione “che ogni anno sottrae ai cittadini, secondo l’Istat, circa 100 miliardi di euro” dice Sassoli ed aggiunge:

“Credo sia arrivato il momento, perché in questo periodo la stragrande maggioranza dei cittadini che fanno il proprio dovere si sono resi conto dell’importanza dei servizi pubblici e dei servizi essenziali messi a disposizione anche di coloro che non contribuiscono” con le loro tasse al corretto ed efficiente funzionamento del sistema sanitario e non solo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала